SCONTO BENVENUTO 5% codice 6JSH9SV8

Spedizioni gratuite da € 38,00

0
0 Carrello (vuoto)
Alimentazione consigliata per un cane con malassezia

Alimentazione consigliata per un cane con malassezia

 (10)    10

  Cane Alimentazione

Salve , vorrei un consiglio su che tipo di crocchette dare alla mia labrador di 1 anno e mezzo e 31 kg. Ha problemi di malassezia alle orecchie e si gratta molto. Ha anche problemi di displasia ai gomiti.

Vorrei darle il meglio,  adesso do una crocchette al maiale perché mi è stato detto dal vet. che è anallergico ma i problemi persistono.

Grazie mille e buon lavoro.

Risposta Alimentazione consigliata per un cane con malassezia

Gentile Sig.ra Cecilia
 
Le otiti croniche nei cani spesso,ma non sempre,  sono di natura allergica e i Labrador ne sono particolarmente colpiti.

La malassezia è spesso coinvolta , ma è ,generalmente, più una complicanza che la causa. Lo stesso vale per le infezioni batteriche. Tuttavia sia malassezia che batteri vanno correttamente curati. L’alimentazione può avere un suo ruolo se di otite allergica si tratta.

L’impiego di monoproteici (penso che si riferisse a qualcosa del genere parlando di alimento a base di maiale) può essere utile, ma non è detto che tutti i monoproteici vadano bene. Per questo vanno fatte diverse prove.

Può essere più utile un idrolisato come Exclusion Diet Hydrolyzed oppure Farmina Vet Life UltraHypo che, almeno in teoria, non dovrebbe dare reazioni allergiche. Una cosa importante e , purtroppo non sempre scontata, è che il cane deve mangiare solo ed esclusivamente la dieta.

Questo vuol dire nessuna aggiunta , nessun “premietto” nessun extra sotto il tavolo da pranzo , niente stick  per i denti, niente ossa di pelle , niente osso di prosciutto.

Associando una corretta terapia per l’otite a una dieta rigida il problema dovrebbe risolversi (almeno fino a quando il cane mangia un alimento a cui non è allergico).

In alcuni casi l’alimento non centra o non è l’unica cosa che infiamma le orecchie per cui può essere utile anche eseguire i test allergici
 
Cordiali saluti

 (10)    10

  •  Commenti ( 10 )
Fabio
 Fabio
Gentile Maria. La malassezia è un lievito che si trova comunemente sulla pelle dei cani , solo quando c'è un fattore predisponente un'altra patologia e/o una predisposizione al problema , può proliferare e peggiorare la situazione. Per questo motivo è necessario individuare la causa scatenante.Tra le cause possiamo avere allergie (ambientali, da pollini ecc..), parassiti cutanei (per es la rogna),allergie alimentari (probabilmente la causa più comune), patologie del sistema immunitario, squilibri ormonali (per es ipotiroidismo , patologia a cui i cocker sono predisposti) ecc...), cause ereditarie/genetiche (se possibile è bene scoprire se fratelli o genitori soffrono dello stesso problema. Una volta individuata la causa è più facile , curandola, risolvere la proliferazione della malassezia. Per agire direttamente sulla malassezia si utilizzano shampoo appositi (da ripetere con frequenza) terapia topica con antimicotici e , nei casi più gravi, una terapia orale. Riguardo la sua situazione apoquel dovrebbe contenere il prurito , ma solo mentre lo sta prendendo. Se continua a grattarsi anche con la terapia di apoquel in corso , andrei a valutare la presenza di parassiti cutanei (per es. rogna). La dieta con mono proteico può andare bene , ma se non vede risultati proverei a cambiare dieta , magari orientandosi su un alimento idrolisato. La cosa fondamentale però e che deve mangiare solo questi alimenti senza mangiare altro , anche se in piccole quantità. Deve eliminare anche premietti vari, ossa di pelle (se le usa) e gli stick per i denti (se non è esplicitamente indicata la possibilità di usarli in cani con allergie alimentare). Malaseb è indicato sia per la malassezia che per le infezioni cutanee correlate , generalmente con frequenza bisettimanale. Se non lo ha già fatto le consiglierei di contattare un collega dermatologo per definire meglio la parte diagnostica e l'opportuna terapia. Cordiali saluti
Maria
 Maria
Buona sera o uno shihtzu di 9 anni con malassezia, e da un anno che lo stiamo curando . Da mangiare li do solo quaglia e per il prurito le pastiglie apoquel lo lavo con Malaseb ogni 8 giorni, però non vedo miglioramenti si gratta sempre grazie per la risposta
Fabio
 Fabio
Gentile Giuseppe. Purtroppo la dermatite atopica continua a ripresentarsi a meno che non si riesca ad eliminare tutti gli allergeni responsabili del problema, cosa molto molto difficile. Quello che possiamo fare è tenere sotto controllo il problema con farmaci antiallergici cortisone o oclacitinib o le monoclonali. Generalmente stanno bene finché fanno effetto i farmaci , se l'allergia è presente tutto l'anno , o fino alla ricomparsa degli allergeni , se si tratta di una allergia stagionale. Bisogna capire se il problema è sempre presente o se si manifesta in alcune stagioni. Nel primo caso i trattamenti vanno continuati tutto l'anno modulando farmaci e dosi in base alle necessità del cane. Nel secondo caso vanno fatte nel periodo critico e si possono sospendere nei periodi "tranquilli". Un altro possibile approccio sarebbe la terapia desensibilizzante , ma anche in questo caso si tratta di una terapia da fare per tempi lunghi e con risultati non sempre soddisfacenti. La malassezia è una complicazione del problema , così come lo sono anche le infezioni batteriche. Si può trattare con antimicotici e la risposta è generalmente buona , ma si ripresenta se si ripresenta il problema allergico. Una cosa importante da dire è che alcuni atopici possono essere anche allergici alla stessa malassezia (che diventa quindi causa e conseguenza del problema) come anche ad alcuni batteri che complicano la patologia, per questo che bisogna procedere sempre ad una adeguata terapia. Purtroppo si tratta di una patologia cronica , che si può controllare , ma , molto difficilmente, risolvere in via definitiva e che richiede cure costanti. Cordiali saluti
Giuseppe
 Giuseppe
Salve ho un pastore tedesco di 6 anni affetto da dermatite atopica e da qualche mese presenta anche la malassezia di solito fa il vaccino monoclonale per la dermatite atopica sta bene qualche mese purtroppo a distanza di 8 mesi si è ripresentata la malassezia ha qualche consiglio da darmi grazie
Fabio
 Fabio
Gentile Maria Assunta. Vedo che al cagnolino sono stati fatti diversi farmaci , il fatto che non migliori può essere preoccupante,soprattutto il persistere del vomito e dell'inappetenza.Le consiglierei di approfondire la parte diagnostica (per es. con una ecografia addominale , un esame delle feci e le analisi del sangue) per escludere problemi che richiedano un approccio diverso. Cordiali saluti
Assunta
 Assunta
Salve, ho uno Yorkshire di 3 anni, il cagnolino è da 15 giorni che sta poco bene, il Veterinario prima gli ha trovato un otite e gli ha dato delle gocce Pentastix e una gastrite per cui gli ha dato umido Gastrointestinal Royal Canin umido e il Perodon sciroppo contro il vomito, dopo 11 giorni il cagnolino presenta una diarrea con muco, l'ho portato da un altro veterinario che gli ha trovato la flora batterica intestinale distrutta e gli ha dato lo Stromorgyl, lo sciroppo Antepsin,e le bustine Simbidol, e il vermifugo Deopal,dopo due giorni la situazione non sembra migliorata il cagnolino è vigile ma presenta qualche scarica di diarrea, inappetenza e vomita, vorrei sapere se è normale oppure no il fatto che i medicinali abbiano fatto poco effetto?
Pagina:12
Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha