Alimentazione in caso di parassiti intestinali

06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 14-19 Sabato 9-13

Alimentazione in caso di parassiti intestinali

Alimentazione in caso di parassiti intestinali

 (1)    5

  Cane Alimentazione

Buonasera, ho un Terranova e un Pastore Fonnese, entrambi hanno 5 mesi, il Terranova quando l'ho preso dall'allevamento aveva le feci molli e maleodoranti, ha fatto una cura per la giardiasi ma anche dopo il trattamento ha continuato a fare feci abbastanza morbide, adesso da circa 1 mese entrambi hanno lo stesso problema e presa dalla disperazione ho provato delle crocchette della Hill's per problemi del tratto intestinale che hanno fatto immediatamente effetto, però il cane è dimagrito o cmq non ha preso peso, pesa 26kg il Terranova e 19 il Pastore Fonnese, normalmente gli do crocchette Oasi, adesso farò le analisi delle feci, ma la mia domanda è :" se avessero un parassita intestinale, queste crocchette riuscirebbero a rendere le feci più solide? O magari non sono adatte le Oasi?"
Un Terranova di 5 mesi che pesa 26 kg è davvero sottopeso come mi è stato detto?
Quali sono gli esami o controlli che mi consiglia di fare in questo caso?
In attesa di risposta, le porgo cordiali saluti.

 


 

Alimentazione in caso di parassiti intestinali | La Nutrizionista risponde

 

Risposta della Nutrizionista Dott.ssa Annalisa Barera

 

Buongiorno,
Il Terranova dopo la cura ha fatto analisi specifiche per la giardia? non è un parassita semplice da eliminare e vanno fatti più controlli per essere sicuri di eliminarla definitivamente. Inoltre lascia dei danni che bisogna gestire per mesi per evitare che il cane diventi sensibile a vita. Il problema è che lei vuole nascondere il sintomo..non curarlo. Le feci molli non sono una patologia in se, e devono tornare normali perchè i cani stanno bene non perchè le crocchette fanno effetto. In questi casi, è meglio dare un cibo molto digeribile (forse sarebbe meglio un umido e comunque un cibo grain free per non sovraffaticare l'intestino), e mantenere la dieta per qualche mese senza cambiare. Si possono anche dare delle integrazioni per aiutare la mucosa intestinale a riprendersi. Comunque se il cane ancora stenta a prendere peso e fa feci molli, forse sarebbe da ricontrollare per la giardia. Ma la terapia suppongo l'abbia fatta ad entrambi i cani visto che vivono insieme, altrimenti non serve a molto perchè si passano l'infestazione.


Cordiali saluti

Annalisa Barera

 

 

 

 (1)    5

  •  Commenti ( 5 )
Fabio
 Fabio
Buongiorno, riguardo l’alimentazione i due tipi che mi indica sono validi entrambi. Aggiungere alimenti freschi ha poco senso, anzi potrebbe essere dannoso. Infatti le diete pronte hanno un vantaggio principale , cioè sono diete equilibrate nei loro componenti e specifiche per età . Se aggiungiamo altro l’equilibrio si altera. Per esempio aggiungendo solo proteine (carne per es.) avremmo un maggior apporto di fosforo, questo va a squilibrate il rapporto tra questo e il calcio provocando problemi nell’accrescimento. Riguardo gli integratori esistono prodotti specifici per i cuccioli in accrescimento e io mi orienterei su quelli . Sono a base generalmente di condroitin solfato , glucosamina e altri integratori è servono a favorire un corretto sviluppo delle articolazioni. Chieda al collega che segue il cane per scegliere il più idoneo. Riguardo la giardia la terapia con metronidazolo (il principio attivo del flagyl) dovrebbe durare 1 settimana e , francamente non andrei oltre per il rischio di alterare in maniera significativa la flora intestinale. In caso di insuccesso utilizzerei il fenbendazolo . Riguardo al test per la prima diagnosi va benissimo, ma tende a rimanere positivo anche per mesi dopo la scomparsa del parassita. Quindi ripeterlo può farci correre il rischio di prolungare inutilmente la terapia. Per ovviare a questo si consiglia di ricorrere , per il controllo dell’efficacia, alla ricerca del parassita nelle feci mediante la metodica PCR . Questa analisi va fatta in laboratorio. Finita la terapia, se la diarrea è scomparsa, rifarei una PCR dopo 2-3 settimane. Utilizzare pre e pro biotici è importante . I prebiotici sono integratori che stimolano lo sviluppo di una corretta flora intestinale, i probiotici invece fermenti intestinali. Personalmente io utilizzerei prodotti studiati per i cani piuttosto che un prodotto umano e ne prolungherei l’uso per una trentina di giorni. Cordiali saluti
Daniela
 Daniela
Buongiorno,da due giorni è stata diagnosticata la giardia al mio cucciolo di pastore tedesco di 4 mesi. Ho iniziato a somministrare flagyl da 250mg due volte al di e fermenti lattici ( Codex).Sono in confusione all'alimentazione. In casa ho Orijen puppy large gra8n Free e Royal Canin puppy large (consigliata dall'allevatore). Come posso aiutarla a recuperare peso e energie? Ci sono fermenti piu specifici ? Devo comprare della carne o pesce fresco da integrare? Va aggiunta alla dieta la vitamina D la B e qualcosa x le articolazioni? X quanto deve durare la somminitrazione del farnaco? Quando devo ripetere il test? La ringrazio tantissimo. Mi stanno dando consigli discordanti e non so come comportarmi Dani
Lidia
 Lidia
La ringrazio per i consigli, ovviamente le crocchette tipo gastrointestinal le ho date solo per una settimana, finalmente il problema si è risolto con le crocchette della natural trainer monoproteiche grain free...senza lattosio soia ogm etc etc...tempo due giorni e sono tornati in forma! Grazie per l'attenzione
Annalisa Barera
 Annalisa Barera
Buongiorno, purtroppo cambiare crocchetta serve solo a provare in modo casuale, non penso risolverà il problema. L'unico modo per non ritrovarsi in una spirale di cambi alimentari e problemi gastrointestinali sempre più presenti è rivolgersi ad un bravo nutrizionista e iniziare un percorso di disintossicazione e dieta privativa per capire dove sta il problema. Non dia carboidrati oltre le crocchette, che già ne contengono troppi, ha ragione il veterinario che le ha sconsigliato il riso. E non dia gastrointestinal a meno che non siano per cuccioli o rischia grossi scompensi nella crescita. Mi raccomando almeno di cercare una crocchetta che non contenga cereali, come Farmina N&D linea alla zucca, o Simpsons sensitive o 60/40. Cordiali saluti Annalisa Barera
Lidia
 Lidia
Gentilissima Dottoressa, la ringrazio anzitutto per la risposta. ho ritirato ieri le analisi delle feci ed ho richiesto i controlli completi inclusa la giardia,l'esito è negativo per entrambi i cani, ai quali ovviamente avevo somministrato il trattamento tempo fa. il veterinario che gli ha visitati mi ha detto che non sono assolutamente sottopeso...io gli do sempre lo stesso mangime ho somministrato il gastrointestinal non per mascherare il sintomo ma per dargli una crocchette specifica per questo problema in attesa di ripetere i controlli e quando ho riniziato con le crocchette di sempre si è ripresentato il problema..a questo punto mi è stato consigliato di cambiare crocchette...mi sembra una coicidenza molto grande che due cani cosi diversi abbiano la stessa intolleranza..ma tutto può essere, e non è stato facile capire perché non si riusciva a determinare quali fattori potessero essere, perché a volte le feci erano normali altre volte no...l'unica cosa costante che ho notato è che entrambi stanno cambiando i denti e ogni volta che hanno diarrea gli controllo e stranamente coincide sempre che abbiano perduto un dente e ne stia spuntando un altro, non nego di aver notato questo pensando che come nei bambini il cambio di dentizione potesse causare ciò, potesse succedere anche ai cani... Oggi acquisterò un mangime diverso ma il pupy per cani grandi e giganti non lo fanno tutte le marche, lei mi consiglia qualcosa in particolare? Ho visti due veterinari prima che tornasse dalla malattia quello di fiducia, ed i pareri son troppo discordanti, chi dice di dargli il riso chi dice assolutamente no, chi una marca chi un altra e per questo che sono entrata nella confusione. Cordiali saluti
Pagina:1
Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha