06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 / 14-17

Alimentazione per Border Collie con elevata attività fisica

Alimentazione per Border Collie con elevata attività fisica

 (1)    0

  Cane Alimentazione

Buongiorno ho tre canine Border Collie:

una di anni 7 circa

15 mesi fa è stata  scoperta una patologia intestinale IBD ? enteropatia cronica? era dimagrita moltissimo tanta cacca ma mai diarrea e niente vomito solo dimagrimento..fatto esami vitamina b12 bassissima fatto ciclo di punture fermenti e crocchette Gastroentestinal della Royal fatto esami ed ecografia ogni 4 mesi e tutto in miglioramento..

L unica cosa da circa 10g dopo il calore cerca tantissima erba strappa le ciocche con la terra su consiglio veterinario gastroprottettore e cambio crocchette dalla  Royal alla Purina HA..

Sinceramente nn condivido la scelta delle crocchette con la Royal è gonfiata come un pallone e nn ha energia lei è un cane che fa Agility ha bisogno di essere sostenuta volevo un consiglio al limite su delle crocchette ipoallergeniche.

una di 4 anni

che fa Agilty  nn sterilizzata anche lei ultimamente cerca erba mangia crocchette con eglefino e salmone un consiglio anche x lei

una cucciola di 5 mesi

che nn mette su peso è magrissima mangia le crocchette da cucciolo della linea di quella di 4 anni anche x lei un consiglio.

nn sono una che risparmia sulle crocchette quindi quelle che ritiene piu indicate .

Grazie Anna

Risposta del Dott. Fabio Maria Aleandri - Medico Veterinario

Gentile Sig.ra  Anna

Riguardo la prima cagnolina dovrei saperne un po’ di più. La presenza di una IBD determina la necessita di trovare una terapia che ci permetta di mantenere nel tempo una buona attività digestiva. L’alimentazione è importante ma non è l’unica cosa utile.

Va associata direi di ufficio all’impiego di pre e pro biotici adeguati, cioè di fermenti intestinali ad alto dosaggio (prebiotici) associati a integratori in grado di stimolare lo sviluppo corretto della flora intestinale (probiotici)

Queste integrazioni sono necessarie e vanno continuate a volte per tutta la vita del cane, sicuramente per tempi lunghi. Riguardo la scelta degli alimenti vanno fatte un po’ di considerazioni. Generalmente si utilizzano alimenti in grado di infiammare il meno possibile l’intestino.

Di prima scelta utilizziamo i cosi detti idrolisati (come l’HA). Sostanzialmente sono alimenti in cui le proteine sono state spezzettate in catene corte di aminoacidi che, per dimensioni, non sono in grado di dare reazioni. Purina HA è una ma ne esistono diverse (anallergenic royal canin , z/d Hill’s , Ultra Hypo farmina ecc..)

Se la scelta è in quella direzione ne può usare una in base ai gusti del cane, alla facilità di reperirla ecc.. Non sempre funzionano o comunque non sempre da sole insieme ai pre e pro biotici riescono a gestire la situazione. Per questo motivo può essere necessario inserire farmaci.

La Vit B12 è molto importante, va valutata spesso e integrata il più delle volte per tempi lunghi o comunque appena accenna a diminuire. L’integrazione efficace e quella per iniezione .

Altri farmaci, se di IBD si tratta , sono il cortisone e/o altri immunosoppressori che prima o poi devono essere presi in considerazione. Quello che si può ottenere è un equilibrio ma abbastanza debole, per cui spesso possono esserci delle ricadute.

Gestire bene un cane in queste circostanze è complesso e francamente in questa sede non saprei consigliarla. Parli con il collega che ha in cura la cagnolina per concordare una terapia alimentare e farmacologica adeguata.

Riguardo la piccola di 5 mesi se è molto magra valuterei prima di tutto il dosaggio dell’alimento (che va gestito in base anche all’attività fisica e al metabolismo del singolo soggetto) e la presenza di parassiti intestinali. Riguardo a questi ultimi se ha fatto una sverminazione all’inizio e poi più niente rifarei un esame delle feci (magari su campioni raccolti in giorni diversi) e , comunque un trattamento ripetuto nel tempo con un antiparassitario ad ampio spettro.

Per la terza canetta il fatto di mangiare erba può indicare , se fatto in maniera abbondante, comunque un problema digestivo .

Anche nel suo caso non sarebbe male utilizzare per qualche tempo idrolisati epr capire se il problema possa dipendere dall’alimentazione. In alternativa provare a cambiare fonte proteica magari orientandosi su un monoproteico senza pesce potrebbe darci qualche indicazione

Cordiali saluti

Dott. Fabio Maria Aleandri - Medico Veterinario

 (1)    0

Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha