Arriva un cucciolo di cane, consigli e suggerimenti per iniziare con il piede giusto la convivenza

06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 14-19 Sabato 9-13

Arriva un cucciolo di cane, consigli e suggerimenti per iniziare con il piede giusto la convivenza

Arriva un cucciolo di cane, consigli e suggerimenti per iniziare con il piede giusto la convivenza

 (1)    0

  Articoli sul mondo del cane - Abbigliamento Accessori Giochi Igiene

Arriva un cucciolo di cane, consigli e suggerimenti per iniziare con il piede giusto la convivenza

Arriva un cucciolo di cane, consigli e suggerimenti per iniziare con il piede giusto la convivenza 

Quando arriva il cucciolo: un caldo benvenuto

I primi momenti della vita del cucciolo in un ambiente nuovo possono essere talvolta difficili, proprio perché il cagnolino potrebbe sentirsi spaesato nel non riconoscere lo spazio attorno a lui. Niente paura: i cani hanno una grande capacità di adattamento e i cuccioli in particolare rispecchieranno l'atmosfera e il calore che respireranno accanto a voi.

La prima cosa che il piccolo deve trovare sarà la cuccia, ovvero il luogo in cui rifugiarsi e andare a riposare ogni volta che si sentirà stanco o impaurito, quindi abbiate cura di prepararla prima ancora che entri in casa; dopo un primo giro di ricognizione insieme a voi, potrete mostrargliela in modo che prenda confidenza e la riconosca subito come punto di riferimento di sua pertinenza, un posticino dove sentirsi a suo agio. Se è vero che il benvenuto dovrà essere affettuoso, è anche importante iniziare fin da subito a fissare delle regole per impostare la convivenza nel modo corretto. Qualche esempio: non permettetegli di entrare nella zona notte o salire sul letto, fate in modo di definire i vostri spazi chiudendo le porte se necessario, decidete quali sono i luoghi in cui non dare libero accesso.

Tra le priorità, inoltre, dovrete calcolare anche l'importanza di portarlo a fare i bisogni fuori, per strada o in giardino, fin dal primo giorno e a intervalli regolari e frequenti: le prime notti potrebbero essere un po' agitate, ma con pazienza riuscirete a risolvere le problematiche in qualche settimana. È importante accompagnare il piccolo fuori ogni poche ore, concentrandovi sul momento dopo la pappa, prima di dormire e dopo le situazioni emozionanti come quelle del gioco; la tattica migliore in questi casi è ignorare quando sporca in casa e premiarlo con una carezza e un bocconcino quando fa i propri bisogni fuori casa, nel posto giusto. Ovviamente i primi tempi potrebbe capitare che il cagnolino si confonda o semplicemente non riesca a trattenersi sempre (raggiunge il controllo completo intorno ai 4/5 mesi), ma occorre essere fermi in questa regola per non protrarre il periodo di adattamento oltre i limiti.

Abituare il cucciolo alle regole

Le abitudini che contano

Ricordiamoci sempre che i cuccioli tendono ad assorbire moltissimo nei loro primi mesi di vita, quindi l'educazione che impartiremo in questo periodo sarà preziosa per il futuro. I suoi oggetti dovrebbero trovarsi sempre negli stessi posti e dovrebbero essere per lui di facile accesso. Oltre alla già citata cuccia, la cui posizione è così importante, anche le ciotole e i giocattoli dovrebbero trovare sempre la stessa collocazione; le prime devono essere in un posto riparato e tranquillo per permettere al cane di mangiare e bere con calma senza essere disturbato. Se in estate preferite posizionarle all'aperto ricordate di controllare che ci sia ombra e che che il cucciolo le trovi facilmente. I giochi possono essere in una cesta o in un angolo in modo da non intralciare il passaggio e delimitare uno spazio dedicato al divertimento che il piccolo possa da subito considerare tale.

Per quanto riguarda le assenze, i cuccioli non devono essere lasciati soli troppo a lungo per non creare situazioni d'ansia per loro non gestibili: abituatelo gradualmente lasciandolo in una parte della casa per qualche minuto, poi aumentate gradualmente e rientrate ogni volta nel suo spazio senza dedicarvi a lui con enfasi. Prima di uscire di casa lasciategli un giocattolo o uno spuntino per tenerlo occupato e conciliare il sonno mentre sarete via.

 

Il necessario per il cucciolo

Un'altra domanda da porsi quando arriva un cucciolo in casa è questa: abbiamo tutto l'occorrente per accoglierlo al meglio? Il corredo di base prevede due ciotole (per l'acqua e per il cibo) possibilmente in acciaio inox, più resistenti e facilmente lavabili, oltre al necessario per portare il piccolo a fare passeggiate: una pettorina in nylon è essenziale se vogliamo che cammini comodo, ma facciamo attenzione che la striscia di tessuto non passi sotto le ascelle del cane per non irritare le ghiandole sensibili. Il tessuto passa sul petto e sulla schiena del cane, dove va agganciato tramite l'apposito anello con il guinzaglio, il quale deve essere lungo un metro e mezzo e non regolabile, per educare il cucciolo a stare al nostro fianco nel modo corretto. Un collarino, non troppo spesso, è necessario, così come l'occorrente per la pulizia: shampoo apposito, spazzola e pettine per il pelo lungo, tappetini igienici per abituarlo a fare i bisogni nel posto giusto e sempre più vicino alla porta, per poi educarlo ad andare solamente fuori.

Il trasporto del cane in auto per portarlo dal veterinario, per una gita o una vacanza è importante: compriamo quindi un trasportino in plastica che possa andare bene anche per i mesi a venire (o per tutta la vita se il cane è di piccola taglia) per non incorrere in sanzioni quando stiamo guidando. La misura giusta è quella che gli permette di stare in piedi e di girarsi su se stesso, chiuso su tre lati e con una porta chiudibile.

Se lo facciamo viaggiare nel bagagliaio possiamo acquistare un telo di protezione appositamente studiato per evitare che si sporchi.

E per dormire? Un tappeto imbottito è l'ideale, da posizionare in una parte tranquilla della casa e mai in camera da letto, sul quale il cagnolino possa riposare comodamente e proteggersi dal freddo pavimento in inverno. Non lasciamo il suo lettino vicino alle fonti di calore o in zone di passaggio per non costringerlo a stare perennemente sulla difensiva per quanto riguarda i suoi spazi, che deve poter gestire con tranquillità. Non dimenticate di comprare anche le confezioni di cibo più adatte alla sua razza e al suo peso.

Giocare insieme al proprio cane rafforza il legame e gli permette di scaricare energie

Giocare insieme

Nella vita di un cucciolo non possono mancare i giochi, di sicuro una palla (non troppo piccola, per evitare che la ingerisca) con un'estremità di corda per essere lanciata è l'ideale, così come dei giocattoli educativi e resistenti. Se i suoi denti sono già sviluppati, non lasciamolo solo con oggetti morbidi che hanno al loro interno fischietti e piccole parti in plastica che potrebbero causare problemi respiratori anche gravi. Un consiglio soprattutto per chi ha a che fare con future taglie grandi: abituare il cane a fare tira e molla o a mordicchiare un qualsiasi oggetto non è l'ideale, dato che presto userà i denti ad ogni pretesto prendendolo come un momento di gioco; il riporto è un ottimo esercizio fisico per lui e permette di tenerlo in forma e iniziare a ubbidire divertendosi.

Il nostro tempo è sicuramente la cosa più preziosa che possa avere un cane, soprattutto nei primi mesi di vita: con noi imparerà a vivere e trarrà piacere da ogni gioco che sapremo inventare e che faremo insieme a lui, quindi la nostra fantasia è il punto di partenza per il suo divertimento.

 (1)    0

Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha