Binomio cane e anziano, benefici per entrambi

06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 14-19 Sabato 9-13

Binomio cane e anziano, benefici per entrambi

Binomio cane e anziano, benefici per entrambi

 (0)    0

  Articoli sul mondo del cane - Abbigliamento Accessori Giochi Igiene

Binomio cane e anziano, benefici per entrambi

Binomio Cane E Anziano, Benefici Per Entrambi

Se hai un genitore anziano e temi che la solitudine, dovuta magari alla tua assenza a causa del lavoro, a nipoti sempre di corsa e a loro volta impegnati, regalare un cane potrebbe essere una soluzione in grado di portare non solo compagnia ma anche benefici per la salute.

Benefici per gli anziani

Benefici per gli anziani

Spesso chi ha una certa età e resta solo in casa tende a deprimersi perché si sente inutile, in particolare quando non si hanno più figli da accudire e nipoti da coccolare perché magari sono lontani o impegnati con gli studi. Non tutti gli anziani reagiscono allo stesso modo perché, mentre alcuni iniziano a frequentare centri per anziani, altri tendono a rinchiudersi in casa ed in se stessi, proprio quest'ultima categoria di persone può trarre maggiore beneficio dalla presenza di un cane in casa.

Un cane per una persona anziana rappresenta un impegno quotidiano a cui dedicarsi, ciò vuol dire stare attenti ai suoi bisogni, ricordarsi da dargli la pappa, pulire le ciotole, portarlo a spasso. Queste semplici azioni quotidiane oltre ad aiutare psicologicamente gli anziani a sentirsi utili, permettono anche di mantenerli attivi e quindi avere maggiore elasticità mentale. La passeggiata quotidiana oltre a costringere l'anziano a fare del moto, che fa sempre bene, lo aiuta a respirare a pieni polmoni aria fresca e ad avere maggiori contatti con gli altri. Infatti con il tempo è probabile che si faccia amicizia con altre persone che portano il cane al parco, o con bambini che sono lì per giocare e sono affascinati dal cane.

Oltre ad aiutarlo a sentirsi utile e dare quindi un sostegno morale all'anziano, il cane porta anche altri benefici: le ricerche dimostrano che accarezzare il cane rilassa ed abbassa i livelli della pressione arteriosa. Alcuni studi dimostrano che gli anziani che hanno un cane sono più longevi, ciò soprattutto per chi ha problemi cardiaci.

Inoltre dimostrano che vi sono anche livelli di colesterolo più bassi, minore stress, un miglioramento della circolazione sanguigna e riduzione della perdita ossea.

L'importanza dei cani nella vita degli anziani è dimostrata anche dal largo uso che si fa del cane nella pet therapy con gli anziani ed in particolare in coloro che sono colpiti dal morbo di Alzheimer.

In realtà sarebbe il caso di distinguere tra le attività assistite dagli animali in cui il cane e l'anziano fanno le stesse cose che farebbero a casa e gli effetti benefici si registrano sull'umore, sulla circolazione sanguigna, sul cuore, e la terapia assistita. Nell'ultimo caso si tratta di un vero e proprio supporto alle terapie mediche per migliorare le funzioni sociali del paziente. La terapia assistita deve essere eseguita in presenza di specialisti del settore in grado di migliorare l'interazione tra paziente ed animale e i benefici si registrano soprattutto per il sistema nervoso. La presenza dei cani nelle strutture per anziani porta anche ad una maggiore socializzazione tra pazienti e quindi migliora la qualità della vita.

Benefici per il cane

Benefici per il cane

La coppia cane-anziano non porta benefici solo le persone della terza età, ma anche per il cane. Spesso siamo abituati a vedere cani lasciati soli in appartamento per tutta la giornata, qui restano in attesa che il padrone torni da lavoro per poi magari uscire di nuovo per la cena. Nella maggior parte dei casi si tratta di animali tristi, che non hanno molti stimoli al gioco e che di conseguenza non stanno bene. Con un anziano il cane non corre questi rischi.

Gli anziani, infatti, sono propensi a coccolare il cane, a trascorrere con lui gran parte della giornata senza trascurare i suoi bisogni come le passeggiate quotidiane. Un altro vantaggio è dato dall'assenza di bambini piccoli, o almeno un rapporto limitato con loro. Probabilmente avrai notato che molti cani in presenza dei bambini tendono a nascondersi dietro i mobili e i divani, ciò accade perché spesso i bambini non sono educati a pensare il cane come un essere senziente, diverso da un peluche. Di conseguenza sono propensi a strattonarlo, tirare orecchie e coda, farlo cadere causando al cane stress e dolore.

Quale cane scegliere

Quale cane scegliere

Tutti i cani sono adatti agli anziani? Questa è probabilmente la domanda che ti stai ponendo. Le statistiche rivelano che gli anziani preferiscono i cani meticci di media taglia. In realtà si tratta di una scelta abbastanza positiva, l'importante è che abbiano un carattere mite. Quando si sceglie un cane per un anziano occorre partire dal presupposto che trattasi già di persona anziana, che molto probabilmente non ha articolazioni ed ossa sanissime, di certo non quelle di un ventenne. Allo stesso tempo il cane rimarrà in casa per oltre 10 anni, almeno, di conseguenza occorre anche guardare alla prospettiva futura. È bene evitare di prendere cani di taglia grande, l'ideale sarebbe un cane di piccola taglia. Qualunque sia il cane scelto deve trattarsi di una razza con carattere mite, niente cani che corrono e strattonano l'anziano, il rischio sarebbe l'incompatibilità. La taglia del cane dovrebbe essere scelta anche in base all'abitazione dell'anziano: un cane grande ed esuberante in appartamento non è l'ideale.

Tra i cani adatti per gli anziani c'è il bulldog francese, si tratta di una cane dal carattere calmo e tranquillo anche con gli anziani, ma campione di simpatia, ideale per tirare sù l'umore. Essendo un cane a pelo corto non ha bisogno di particolari attenzioni e non riempie il divano di peli. Ha bisogno di molta compagnia quindi non si stanca mai della presenza del suo amico anziano. Un altro cane che sta bene con gli anziani è il pechinese, da annoverare tra i cani di piccola taglia, che si contraddistingue per coraggio ed intelligenza, ma allo stesso tempo per il carattere mite. Il carlino è un altro cane adatto agli anziani, infatti non è particolarmente sportivo, anzi, si accontenta di brevi passeggiate a passo lento, di sicuro è adatto a chi ha problemi con le articolazioni e deve avere un cane che lo faccia camminare, ma senza rischiare traumi.

Un altro cane adatto agli anziani è il corgi, meglio conosciuto come il cane della Regina Elisabetta, è simpatico, buffo e giocherellone, perfetto per chi ha una certa età. Lo skipperke è un altro cane perfetto per gli anziani, in particolar modo a quelli con problemi di memoria perché è sempre vigile e pronto a controllare ogni difficoltà del padrone. Nonostante tali indicazioni può sempre esservi un cane con un carattere esuberante, in questi casi un semplice corso di addestramento può aiutare a migliorare il rapporto cane-anziano e a scoprire tutte le potenzialità del proprio amico a quattro zampe.

 (0)    0

Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha