Cane bassotto con intolleranza alimentare, cosa fare?

06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 14-19 Sabato 9-13

Cane bassotto con intolleranza alimentare, cosa fare?

Cane bassotto con intolleranza alimentare, cosa fare?

 (2)    0

  Cane Veterinario

Cane bassotto con intolleranza alimentare, cosa fare?

 

Buonasera, Ho una canina Bassotta di 8 anni. L'anno scorso a novembre/Dicembre ha avuto una forte dermatite con croste.

Da li ho iniziato a cambiare sacco del mangiare fino a quando ho risolto con Farmina Gluten free (Agnello e Mirtillo),pensando fosse intollerante ai cereali; è stata bene 5 mesi.
Da un mese a questa parte ho iniziato sempre gluten free (Cinghiale e Mela) ma a distanza di un mese le croste sono tornate!!!! Molto meno di prima ma comunque ci sono.

Oggi ho tosato il cane nei punti delle croste cosi da lasciarle respirare ma la situaizone non è risolta.

Devo cambiare nuovamente sacco? Oppure posso dargli pollo bollito e verdure e smettere i croccantini?

Grazie Cordiali Saluti

 

Risposta

Gentile Sig.ra ***

Se con il primo mangime della Farmina andava bene le consiglierei, come prima cosa , di tornare a quello. In caso di intolleranze alimentari non sappiamo quale sia la causa del problema, ma se troviamo un cibo che va bene vuol dir che, probabilmente, in quel cibo non è presente l’alimento che gli da fastidio. Le intolleranze ai cereali esistono, ma non sono il problema più comune. Più comunemente il problema è legato a proteine animali.

Per capire quale possa essere la causa , una volta trovato un cibo che non gli da problemi, introduciamo gli alimenti freschi singoli (per es, aggiungiamo un po’ di pollo o di manzo o altro) e vediamo che succede. Se non succede nulla bene, vuol dire che quell’alimento non da fastidio e passiamo a testarne un altro. Se invece ci sono problemi lo escludiamo dalla dieta, riportiamo il cane in condizioni normali con l’alimento che non da fastidio e poi continuiamo con le prove.

Ci vuole tempo ma ci sono possibilità di trovare cosa possa o non possa andar bene. Tutto questo però prevede tassativamente che il cane non mangi altro. Anche piccolissime quantità dell’alimento causa del problema può dare problemi per 2-3 settimane.

Detto questo non è detto che l’alimento sia la causa del problema. Allergie possono dipendere da tantissime altre cause. L’impiego di cibo fresco è contemplato nelle prove, anzi è indispensabile testarlo se non troviamo alimenti commerciali funzionanti. Tuttavia richiede l’impiego di alimenti che il cane non ha mai mangiato e il pollo si trova praticamente in quasi tutti gli alimenti normali. Per questo si utilizzano proteine poco utilizzate (cavallo, maiale, coniglio ecc...) e come fonte di carboidrati le patate. Se funzionano torniamo al punto precedente, cercare di scoprire cosa gli da fastidio

Cordiali saluti

 (2)    0

Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha