Cani sterilizzazione e tumore alle mammelle

06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 14-19 Sabato 9-13

Cani sterilizzazione e tumore alle mammelle

Cani sterilizzazione e tumore alle mammelle

 (0)    0

  Cane Veterinario

Cani sterilizzazione e tumore alle mammelle

 

Un interessante articolo di Fabio il nostro veterinario sulla relazione che intercorre fra la sterilizzazione di una cagna e le probabilità di contrarre un tumore alle mammelle. Il tutto anche alla luce di nuovi studi pubblicati ed in corso.

-------------

Premettiamo subito che non è vero che se non la sterilizza vengono i tumori mammari. Questa grave patologia la possiamo vedere anche nelle cagnoline sterilizzate. In realtà si ritine che una sterilizzazione precoce possa ridurre la probabilità di comparsa di tumori mammari. In particolare:

  • il rischio si riduce allo 0.5% se sterilizzate prima del primo calore
  • all’8% se sterilizzate dopo il primo calore
  • al 26% se sterilizzate dopo il secondo calore entro i due anni e mezzo.

Dopo i due anni e mezzo la probabilità è invariata. Tuttavia nel 2012 è uscito uno studio che sembrerebbe rimettere in discussione queste convinzioni.

Sembra che, in caso di tumori mammaria già sviluppati la sterilizzazioni aumenti il tempo di sopravvivenza. Quindi sull’utilità della sterilizzazione precoce delle cagnette rimane qualche punto interrogativo. Siamo in attesa di qualche nuovo studio più conclusivo. L’utilità principale rimane la scomparsa dei cicli estrali (con conseguenti problemi e rischi di gravidanza) e le pseudogravidanze. Inoltre alcuni studi hanno riportato una vita media più lunga negli animali sterilizzati rispetto a quelli interi.

La sterilizzazione ha anche effetti negativi. Il più comune è l’incontinenza. Si può manifestare dopo un minimo di 15 giorni fino a dieci anni dopo la sterilizzazione , di solito dopo 3 anni. L’incidenza è mediamente del 15% ma scende al 2% nei cani di piccola taglia e sale fino al 30% in quelle di grande taglia. Il problema può essere controllato mediante farmaci o un piccolo intervento di plastica.

Da sfatare il mito per cui la sterilizzazione precoce porti ad un sviluppo corporeo ridotto. Infatti la sterilizzazione prepubere (prima del 1° calore) porta ad un ritardo nella chiusura delle linee di accrescimento delle ossa con conseguenti arti più lunghi. Recentemente sono state valutate ripercussioni sullo sviluppo di altri tumori in cagne sterilizzate. I dati sono contrastanti.

Per alcuni autori le cagne sterilizzate hanno maggiore probabilità di sviluppare alcuni tumori (osteosarcoma , emangiosarcoma , linfosarcoma , mastocitoma), ma altri studi non confermano queste conclusioni. Anche qui per ora attendiamo ricerche più esaustive.

Mi rendo conto che questa risposta crea più dubbi di quanti ne tolga , ma questo è lo stato dell’arte, in questo momento più dubbi che certezze. In linea di massima valutati i pro e i contro rimane consigliabile la sterilizzazione tenendo però conto di quanto detto sopra (per me è importante che si sappia tutto su quello che si fa prima di prendere una decisione).

Sui tumori mammari diciamo che fino a prove più certe consideriamo sempre utile una sterilizzazione precoce , tenendo però conto che al massimo possiamo contare su una diminuzione delle probabilità e non sulla certezza che la cagnolina sviluppi neoplasie mammarie.

-------------

Fabio Maria Aleandri

 (0)    0

Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha