Con quali criteri scegliere l’allevamento dove prendere il nostro futuro gatto?

06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 14-19 Sabato 9-13

Con quali criteri scegliere l’allevamento dove prendere il nostro futuro gatto?

Con quali criteri scegliere l’allevamento dove prendere il nostro futuro gatto?

 (0)    0

  Articoli sul mondo del gatto - Accessori Giochi Igiene

Con quali criteri scegliere l’allevamento dove prendere il nostro futuro gatto?

Con Quali Criteri Scegliere L’allevamento Dove Prendere Il Nostro Futuro Gatto?

Come orientarsi verso un allevamento felino. Ecco alcuni consigli

Quando si desidera adottare un gatto di razza è fondamentale prendere in considerazione alcuni aspetti per scegliere l'allevamento migliore. Può capitare molto spesso di imbattersi in varie tipologie di annunci su internet dove vengono messi in vendita dei cuccioli di razza a basso prezzo senza pedigree.

Dunque, quali sono le reali differenze dato che i prezzi non sono poi così male? In realtà, non bisogna mai cadere in queste trappole. Meglio quindi non lasciarsi tentare da queste tipologie di annunci e valutare attentamente questa scelta, onde evitare di imbattersi in spiacevoli fregature ed ostacoli. Bisogna innanzitutto comprendere che cos'è il pedigree e qual è la sua funzione. Come le persone, anche i gatti in questo caso hanno una vera e propria certificazione che ha lo scopo di attestare la loro identità. Si tratta appunto del pedigree.

Che cosa è il pedigree?

Questo documento ha il compito di certificare le origini dell'animale, nonché la sua provenienza in qualità di gatto di razza. In assenza di questo documento, il gatto "siamese" o "norvegese" non può essere definito un animale di razza. Il pedigree è quindi il primo passo per orientarsi verso un ottimo allevamento felino. Questa documentazione viene fornita dalle Associazioni Feline che hanno il compito di attestare la reale discendenza dell'animale.

Generalmente, sul pedigree viene indicato il sesso, il giorno di nascita, il nome del gatto, il numero di registrazione, il colore e le varie informazioni relative alla cucciolata. E' inoltre riportato il nome dell'allevatore, il nome del padre e della madre del gatto con tutti i rispettivi dati anagrafici, tra cui le origini e il colore del manto. Possono essere riportate le discendenze fino a ben 4 o 5 generazioni.

L'allevatore ha il compito di dichiarare la nascita dei cuccioli nel Libro Origini dell'Associazione Felina. Questo procedimento dev'essere svolto entro 30, 40 giorni dopo la nascita dei cuccioli per ricevere il pedigree dei gattini.

L'importanza del pedigree

L'importanza del pedigree

Questo tipo di certificazione è l'unica soluzione in grado di assicurare la razza del gatto. Il suo scopo è proprio quello di attestare con la massima certezza quando si tratta di un animale di razza tanto che non esiste nessun'altro tipo di certificato che possa sostituirlo. Lo stesso vale per eventuali informazioni di un veterinario o di persone esperte di animali di razza. In poche parole, per essere certi della razza, l'animale deve essere in possesso di un pedigree.

Un cucciolo privo di questo documento, nonostante sia nato da genitori con pedigree, non viene comunque classificato come tale dalle associazioni feline o da parte degli allevamenti seri ed affidabili. Inoltre, l'animale privo di pedigree non potrà far parte delle mostre feline pur avendo tutte le qualità di un gatto di razza. Verrà comunque considerato come un normalissimo gatto domestico. Meglio quindi diffidare dai vari annunci in quanto questa certificazione è alla base per orientarsi verso un allevamento sicuro ed affidabile.

Le condizioni dei gatti cuccioli di allevamento

Le condizioni dei gatti

I cuccioli appena nati sono davvero teneri e trasmettono tantissima dolcezza. Tuttavia, quando bisogna adottare un cucciolo presso un allevamento è importante prendere in considerazione numerosi aspetti. In particolare, bisogna essere molto accorti alle condizioni dei cuccioli. I gattini devono godere di ottima salute: è importante che il loro musetto risulti ben pulito e che non vi sia la presenza di crosticine dovute a colpi di freddo o raffreddore. Lo stesso vale per gli occhi: anch'essi devono essere ben puliti e privi di incrostazioni. Un luogo comune è quello che i gattini possano graffiarsi gli occhietti l'un l'altro. Meglio quindi prestare la giusta attenzione quando ci si imbatte in simili riferimenti.

L'igiene con cui sono tenuti i gattini è estremamente importante per la loro salute. Anche le orecchie devono risultare prive di acari ed il loro pelo deve essere soffice e lucido. Quest'ultimo è indice di una corretta alimentazione. E' fondamentale che la pelliccia non risulti ruvida e sia priva di nodi. Se i gattini tendono a grattarsi ripetutamente potrebbe significare la presenza di parassiti.

Il contatto con l'uomo

Il contatto con l'uomo

Un altro aspetto da non sottovalutare assolutamente per orientarsi verso un ottimo allevamento felino è quello del comportamento dei gatti nei confronti dell'essere umano. E' indispensabile, infatti, verificare le abitudini dei cuccioli con la mamma gatta dalla quale apprenderanno tutti gli insegnamenti necessari nei primi mesi di vita. Se quest'ultima mostra segnali di tensione e nervosismo, i cuccioli potrebbero assorbire il medesimo atteggiamento nei confronti degli esseri umani ed avere le stesse reazioni. Il contatto ravvicinato con le persone è importante purché i cuccioli si abituino subito alla loro presenza e non sviluppino un carattere diffidente ed aggressivo.

Alcuni allevamenti tengono le gatte all'interno di recinti e stanno a contatto con i cuccioli soltanto per brevi periodi. In questo modo i cuccioli osserveranno il comportamento della madre, la quale potrebbe non reagire positivamente al nuovo ambiente e al contatto con le persone. Pertanto, è consigliabile orientarsi verso un allevamento che è solito tenere le madri in casa insieme ai piccoli in modo tale che i gattini riescano a legare sin da subito sia con gli esseri umani che con l'ambiente che li circonda.

Nel momento in cui aprono i loro occhietti, i cuccioli devono familiarizzare sin da subito con le persone, i bambini, i rumori ed i vari oggetti della casa come l'aspirapolvere e la lavatrice. Infine, i micetti devono essere in grado di adattarsi ai vari tipi di lettiere reperibili in commercio. Dunque, prima di adottare un gattino è fondamentale prestare molta attenzione alle loro abitudini, ai loro atteggiamenti con la madre e alle condizioni in cui sono tenuti all'interno dell'allevamento felino.

 (0)    0

Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha