Gatto con ascesso di difficile guarigione

06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 14-19 Sabato 9-13

Gatto con ascesso di difficile guarigione

Gatto con ascesso di difficile guarigione

 (0)    6

  Gatto Veterinario

Gatto con ascesso di difficile guarigione

Gatto con ascesso di difficile guarigione

Gentile veterinario circa 3/4 settimane fa ho trovato un gattino ferito al petto senza forse sul ciglio della strada..

Premetto che vivo in un isola sperduta in Africa senza veterinari e prodotti animali( viene un ragazzo da l isola vicina durante l anno sporadicamente per sterilizzazioni e castrazioni) l ho curato con acqua ossigenata e un antibiotico umano il ciproxin in piccolissime dosi ma solo tre gg...penso che avesse 20 gg quando l ho trovato perché non vedeva bene e non sentiva...ad oggi la ferita non si rimargina e continua a fare una sacca di liquido vicino (penso pus) questo perché leccandola la apre e la infetta.....oggi lo vedo un po' abbacchiato che posso fare gli somministro l antibiotico?

La ringrazio anticipatamente se vorrà aiutarmi.

 

Risposta

Gentile Sig.ra ***

Probabilmente è un ascesso che non riesce a guarire , bisognerebbe aprire bene per far uscire l’eventuale raccolta di pus, utilizzare un antibiotico per via generale (il ciproxin potrebbe andare bene) e pulire la ferita non con l’acqua ossigenata ma con un altro disinfettante (per es. betadine) . Se lui si lecca potrebbe essere utile improvvisare un collare Elisabetta , cioè un collarino ad imbuto che gli impedisca di arrivare a leccarsi. Si può fare con un po' di cartone.

Se può mi mandi una foto cosi provo ad aiutarla un po’ di più

Cordiali saluti

 (0)    6

  •  Commenti ( 6 )
Fabio
 Fabio
Gentile Sig.ra Romina, potrebbe essere un ascesso come molto altro (cisti, tumori ecc..). Tuttavia la posizione mi fa pensare in prima battuta ad un tumore mammario. Un ascesso è possibile ma si presenta come un bocco caldo e dolente e si accompagna generalmente a febbre e abbattimento. Il fatto che si sia ridotto ci dice relativamente poco , l’antibiotico e il cortisone potrebbe far migliorare diverse cose (meno un ascesso dove il cortisone, abbassando le difese immunitarie, dovrebbe peggiorare la cosa). Comunque la gatta va visitata, altrimenti parliamo di qualcosa che non sappiamo cosa sia. Capisco le difficoltà, ma senza una diagnosi è impossibile anche solo dare consigli generali. Cordiali saluti
Romina
 Romina
Buongiorno, ho letto il post della ragazza prima che si trova in un isola sperduta in Africa senza veterinari, ecco, mi ci trovo anche io in quell’isola, credo o comunque sono sulla stessa barca, vivo qua da ormai 5 anni o delle splendide gattina, ma circa una settimana fa alla mia gatta di 5 anni mentre l’accarezzavo , mi sono accorta che sulla pancia , spostata dalla parte destra vicino all’inguine, ho sentito una grossa palla, mi sono subito impaurita perché sotto la pancia lei non ha né ferite e ne si lecca, E non aveva neppure la febbre. Ho trovato un ragazzo che era in vacanza qui e il giorno dopo se ne andava e mi ha detto che per lui era un ascesso, consigliato di dargli antibiotico clavaseptin 250mg mezzo la mattina mezzo la sera X 8 giorni e il vetsolone, mezzo la mattina e mezzo la sera X 4 giorni e dopo mezzo 1 volta al dì X altri 4, io avevo questi farmaci perché me li ero portato dall’italia, come prevenzione per le mie gatte. sono arrivata a fine cura ma la palla nella pancia ancora c’e , e diminuita molto, è viventata la metà, cosa devo fare adesso? Continuo la cura? Non è che mi rimangono tante risorse con gli antibiotici e poi vorrei sapere, ma è normale che venga un ascesso sotto la pancia , senza ferita, senza che si lecchi?? Senza perdita di pelo? Sembra negli organi sotto... mi sembra tanto strano...
Stefania
 Stefania
Salve, c'è un gatto randagio che viene sempre da me a mangiare, ho notato da qualche giorno che ha la parte sinistra del labbro gonfia, sbava e ha perso l’appetito, o meglio non riesce a mangiare, leggendo su internet potrebbe essere un ascesso, perché vedendolo i sintomi sono quelli, mi potrebbe consigliare un antibiotico che posso mettergli nel mangiare? La ringrazio
Fabio
 Fabio
Buongiorno Potrebbe essere un ascesso, ma anche altro. Se il gatto non si fa prendere può provare a somministrare un antibiotico. Se invece si fa prendere le consiglio di farlo visitare da un collega. In caso non fosse possibile potrebbe andar bene , come antibiotico, enrofloxacin che richiede una sola somministrazione giornaliera , la dose dipende dal peso del gatto , comunque è di 5 mg/Kg esistono compresse da 15 mg (per 3 Kg) e da 50 mg (per 10 Kg 1/2 per 5 Kg) . Cordiali saluti
Fabio
 Fabio
La lesione è piuttosto estesa comunque provi come le ho detto e vediamo se si risolve. Mi raccomando il collare
Paola
 Paola
Buongiorno Dott.re e grazie di cuore di non avere ignorato la mia mail...le mando una foto della ferita adesso si e'riaperta un due parti in basso è dove si era creata la sacca il ciclo è sempre uguale ora esce di nuovo un po si pus e si rigonfiera intorno...insomma è una sacca che si apre e si riforma... Purtroppo ogni tanto ci va la sabbia di mare perché la lettiera di Cooper é cosi ( qui bisogna avere tanta inventiva) aspetto una sua conferma per cominciare l antibiotico e mettere betadine per il collare che so essere necessario sarà un po' un problema...a parte quel giorno che le ho scritto dove ha dormito tutto il giorno è tornato ad essere il gatto super attivo di sempre.
Pagina:1
Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha