06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 / 14-17

Gatto con blefarite, cosa fare?

Gatto con blefarite, cosa fare?

 (0)    0

  Gatto Veterinario

Salve,volevo un informazione per quanto riguarda questo problema che da un anno perseguita il mio gatto...ha iniziato con qualche piccola secrezione dall'occhio destro ,porto il gatto dal veterinario mi prescrive una pomata da mettere 3 volte al giorno "tobradex" dicendomi che si trattasse di una leggera forma di blefarite.

Dopo una settimana più o meno l occhio inizia ad avere miglioramenti.. più passava il tempo più l occhio guariva ..sospendo la pomata tutto apposto..dopo circa due mesi si ripresenta lo stesso identico problema richiamo il veterinario mi dice di rimettere la pomata l occhio migliorava ma purtroppo leccandosi si è infettato l altro occhio ,continuo a mettere tobradex ma niente sembrava che ormai era immune al tobradex.

Chiamo un altro veterinario e faccio visitare il gatto mi prescrive delle gocce da mettere due volte al giorno sempre lo stesso processo il gatto migliora ma non guarisce mai del tutto.

Continuo a portarlo dal vet sta volta mi prescrive una pomata oftalmica adesso nn ricordo il nome ma è a base di cortisone mi sembra che sia la stessa marca delle gocce che mi aveva prescritto in precedenza più un antibiotico a pillole da dare due volte al giorno il gatto migliora ma niente non guarisce mai del tutto.

Richiamo il veterinario dice che gli sembra un'allergia e mi dice di continuare con  le pillole per circa altri 5 giorni e soprattutto di cambiare le ciotole ..faccio il cambio ciotole continuo la cura ma niente il gatto  mi peggiora.

Vorrei per favore un consiglio adesso vi allego delle foto così potete farvi un'idea.

Grazie in anticipo

Risposta

Gentile Sig.ra Valeria

Le cause di blefarite possono essere molteplici. Tra le più comuni  possiamo ricordare: alterazioni congenite delle palpebre (per es. entropion quando il margine delle palpebre e ripiegato verso l’interno) ,virali (nei gatti sono molto comuni infezioni croniche da  l’herpesvirus che posso dare oltre a congiuntivite e cheratite anche blefarite) infezioni batteriche e/o micotiche (primitive o secondarie ad altre patologie) infiammazioni delle ghiandole del Meibonio (sono ghiandole coinvolte nella produzione del film lacrimale situate sulle palpebre) , allegrie (e qui le possibili sostanze allergizzanti sono tantissime), malattie autoimmuni (per es legate al c.d. complesso eosinofilico del gatto)agenti irritanti (per es. il fumo di sigaretta) , neoplasie (per es. i carcinomi squamo cellulari), patologi ormonali (per es nel diabete).

Per definire la terapia è importante capire quale sia la causa. L’impiego di cortisonici ha senso nel caso di allergie , ma nelle altre forme può essere inutile o dannoso. In qualche caso (per es herpes cronico o allergia) è possibile che il problema non scompaia mai del tutto o che si ripresenti frequentemente (per es in caso di allergia ogni qual volta il gatto venga nuovamente a contatto con l’allergene).

Dalle foto non so dirle molto. Il mio consiglio è di approfondire la parte diagnostica, se possibile facendo visitare la micia da un collega oftalmologo.

Cordiali saluti

 (0)    0

Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha