06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 / 14-17

Gatto con problemi alla coda

Gatto con problemi alla coda

 (2)    1

  Gatto Veterinario

Buongiorno,

vi contatto per un problema di salute del gatto. Da 3 anni ho due gatti, fratelli. Circa 3 mesi fa Tj, simil certosino è rientrato a casa con una parte di coda mancante (circa 2 cm) e sanguinante. È stato operato e a causa di una necrosi, amputata per altri 2 cm.

Dopo circa 15 GG dall' operazione, abbiamo tolto il collare elisabettiano e dopo pochi minuti a riniziato a morderla fino a sanguinare e a staccarsi parti della coda. Ulteriore operazione che ha ridotto notevolmente la coda ( adesso è lunga non più di 3 cm).

Sono passati altri 15 GG, la coda è ben cicatrizzata, vorrei togliergli il collare, ma sono preoccupato dal fatto che spesso,anche con il collare, fa degli scatti repentini, provando a mordersi la coda nuovamente.

Se, una volta tolto il collare dovesse continuare a morderla, non sappiamo più cosa fare, compreso il nostro veterinario.

Avete consigli in merito?
Grazie

Risposta Gatto con problemi alla coda - Dott. Fabio Maria Aleandri

Buonasera
la situazione che mi descrive non è frequente , ma possibile ed è oggettivamente di difficile soluzione. Il problema dipende dal persistere di prurito e/o dolore a livello dell'amputazione oppure dalla presenza di un dolore neuropatico.

Quest'ultimo è un tipo di dolore che dipende da una infiammazione diffusa a tutto il sistema nervoso , i nervi infiammati inducono una sensazione di dolore perenne spesso in assenza della causa originale scatenante.

Se non si interviene cercando di bloccare questa situazione , il gatto continuerà a leccarsi e a lesionare la parte rendendo difficile e/o impossibile una guarigione.

La gestione può avvenire attraverso l'impiego di analgesici, FANS (antinfiammatori non steroidei) , gabapentin (farmaco attivo sul dolore neuropatico).

L'impiego di questi farmaci da soli o in combinazione potrebbe ridurre il fastidio e quindi permettere una buona cicatrizzazione .Intanto mantenere il collare fino alla completa cicatrizzazione può aiutare  

La gestione di queste patologie non è facile , ma senza un ausilio farmacologico è molto complicata

Cordiali saluti

Dott. Fabio Maria Aleandri

Medico Veterinario

 (2)    1

  •  Commenti ( 1 )
Lucilla
 Lucilla
..leggendo l'art. ed anke la risposta del veterinario.. mi è sembrato d tornare a qlk anno fa'.. Stessa situazione con la mia micia Sofia... A lei.. poi è stata diagnosticata spondiloartrosi e periostite... le cause scatenanti il mordersi la coda a sangue... Il gabapentin, in qst caso, non aveva fatto nulla.. tantomeno l'antinfiammatorio (meloxicam).... Sofie è stata letteralmente "salvata" dall'omeopatia...!!! solo ed esclusivamente dai medicinali omeopatici.. e da nient'altro...!!
Pagina:1
Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha