Il Grain Free per cani secondo Prolife, niente cereali e ridotto carico proteico

06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 14-19 Sabato 9-13

Il Grain Free per cani secondo Prolife, niente cereali e ridotto carico proteico

Il Grain Free per cani secondo Prolife, niente cereali e ridotto carico proteico

 (0)    2

  Cane Alimentazione

Il Grain Free per cani secondo Prolife, niente cereali e ridotto carico proteico

Il Grain Free Per Cani Secondo Prolife, Niente Cereali E Ridotto Carico Proteico

L'assenza di cereali nell'alimentazione del cane in natura

La somministrazione di cibi casalinghi o di mangimi di bassa qualità ha notevolmente aumentato i casi di ipersensibilità canina. In natura, infatti, il cane non trova alimenti a base di cereali e derivati disponibili, per cui cresce e si sviluppa sulla base degli alimenti commestibili di facile reperibilità: carne, pesce, frutta e ortaggi.

Nell'alimentazione naturale canina, dunque, non sono contemplati i farinacei, i dolciumi, i carboidrati complessi e tutto quanto appartiene alla categoria di cibi glutinacei e cerealicoli. Questa osservazione diretta derivata, da un lato, dall'aumento dei casi di problemi di intolleranze e allergie alimentari nel cane e, dall'altra, di un'alimentazione senza cereali in natura, ha fatto sì che le migliori aziende mangimistiche si impegnassero a creare un alimento privo di cereali.

Le conseguenze di un'alimentazione scorretta e troppo ricca di carboidrati cerealicoli comporta spesso problemi silenti, che si manifestano con malessere, mal digestione, pesantezza, scarsa energia, etc. Più spesso, però, i sintomi si manifestano con un corredo abbastanza variegato: dalle manifestazioni dermatologiche si passa a quelle gastroenteriche, da quelle endocrinologiche a quelle sul sovrappeso.

Imparare ad alimentare i propri cani con un mangime specifico e senza cereali, può rappresentare dunque un punto di svolta verso un miglioramento del benessere generale. I cani che mangiano quotidianamente cibi grain free dimostrano maggior vitalità, facile digeribilità e nessun problema di dermatiti, prurito, diarree, sovrappeso o diabete.

In natura, infatti, il cane non presenta mai queste problematiche perché esse sono sempre correlate ad un'iperalimentazione dei cani domestici, trattati dal punto di vista alimentare come fossero delle persone. Bisogna anche entrare nell'ottica che il cane possiede un apparato gastroenterico diverso da quello umano, con un pH molto acido adatto a denaturare le proteine derivate della carne e un sistema digestivo che si allontana nettamente dal nostro. Fisiologicamente ed anatomicamente, quindi, il cane è un carnivoro e di conseguenza in natura non può essersi abituato a digerire ed assimilare correttamente carboidrati e cereali.

Prolife Grain Free Adult Sensitive Pesce E Patate Prolife Grain Free Puppy Sensitive Pollo E Patate Prolife Grain Free Sensitive Maiale E Patate Prolife Grain Free Sensitive Manzo E Patate 12

Prolife Grain Free, il concetto di alimentazione secondo natura

Proprio per assecondare la naturale predisposizione della razza canina ad un'alimentazione prettamente carnivora, aziende leader nel settore hanno strutturato un alimento adatto alle specifiche esigenze.

Si tratta della filiera produttiva Prolife Grain Free, appositamente pensata per i cani che mostrano il tipico quadro sintomatologico da intolleranza o ipersensibilità alimentare.

In particolare, le crocchette Prolife sono strutturate in modo da non apportare alcun quantitativo di cereali e derivati, mentre anche l'apporto proteico rimane unico e leggero, in modo da facilitare la digestione ed agevolare la metabolizzazione dei nutrienti.

Le crocchette Prolife Grain Free sono formulate secondo una proporzione che mette in relazione fonti monoproteiche di facile digestione ed inusuali (in modo che il cane non sia già sensibilizzato) e fonti di vegetali, ortaggi, frutta e verdura che contribuiscono a fornire vitamine, sali minerali e pochissimi carboidrati semplici.

Quest'ultimi sono indispensabili a dare energia di pronto utilizzo, mentre le proteine in fonte unica, servono a garantire l'apporto nutrizionale di cui il cane necessita.

L'intera produzione di mangimi Prolife Grain Free presenta inoltre referenze selezionate e mirate, per far in modo che ogni categoria canina possa usufruire di un'alimentazione secondo natura; oltre alle formulazioni per cane adulto, suddivisa secondo la taglia in Mini, Medium e Large, esistono anche le referenze per cuccioli Prolife

 

Sensitive e il Sensitive All Breed, dedicato a tutte le taglie

Tutta la filosofia sulla quale si sviluppa questo mangime, è quello di voler ricalcare le orme di un'alimentazione naturale, senza andare a sovraccaricare il sistema immunitario, lo stomaco, l'intestino e, di riflesso, tutti gli altri apparati che indirettamente vengono comunque coinvolti. Questo tipo di alimentazione deve essere unica ed esclusiva, in modo da poter esprimere tutto il proprio potenziale e garantire l'efficienza che promette.

Vitality Systema Prolife, un nuovo concetto di nutrizione

Vitality Systema Prolife, un nuovo concetto di nutrizione

Gli alimenti Prolife della categoria Grain Free non risultano solo innovativi perché annullano la quantità di cereali e derivati nell'alimento promuovendo invece l'assunzione proteica, ma

possono essere considerati un vero modo innovativo di alimentare il proprio cane

perché prevedono anche un'importante integrazione: il Vitality System Prolife.

Si tratta di integrazioni mirate ed appositamente studiate per migliorare lo stato di salute generale del cane, prevenire alcuni tipi di disturbi tipici e garantire una condizione fisica ottimale.
Nel Vitality System Prolife sono inseriti diversi tipi di complessi nutrizionali, ognuno con una specifica funzione attiva:

-NUPRO

è un prodotto derivato da un lievito a base di nucleotidi che risultano indispensabili alla replicazione cellulare e alla crescita del cucciolo; i nucleotidi, inoltre, costituiscono un'ottima fonte di aminoacidi e proteine, intervenendo quindi nei processi di produzione di DNA ed RNA;

-BIO-MOS

è un prodotto studiato specificatamente per salvaguardare e proteggere l'apparato digerente, in particolar modo a livello intestinale dove cattura gli agenti patogeni responsabili di squilibri e diarree; indirettamente, inoltre, stimola le naturali difese immunitarie locali del cane;

-SEL-PLEX

è un prodotto a base di selenio organico, utile a sostenere e stimolare in primis il sistema immunitario, ma anche secondariamente quello ormonale, interferendo positivamente sulla fertilità; esercita inoltre un importante effetto antiossidante sulle cellule, fondamentale a rallentare i processi di invecchiamento neuronale e ad impedire l'invecchiamento conseguente a stress;

-BIOCOMPLEX

è un prodotto a base di fonti minerali essenziali, quali zinco, manganese e rame, necessari a completare l'apporto nutrizionale da un punto di vista dei minerali; essi risultano biodisponibili perché organici e quindi prontamente utilizzabili dall'organismo per trarne benefici generali e sistemici.

Attraverso questo complesso sistema di combinazione tra prodotti specifici, l'alimento Prolife mira ad un mantenimento salubre dell'organismo del cane.

 (0)    2

  •  Commenti ( 2 )
Marco
 Marco
Buongiorno, le crocchette Prolife grain free hanno contenuti proteici che vanno dal 25 al 28% e non sono contenuti elevati tant'è che dai nostri riscontri con i clienti non danno problemi anche nell'uso prolungato. Per fare qualche paragone ad esempio: Acana agnello e mela ne contiene il 31%; il Farmina Grain free medium pollo il 37% e le versioni alla zucca il 30%; per il Wildfield stiamo intorno al 36%; i Carnilove intorno al 38%. Chiaramente tassi proteici così elevati presuppongono un cane che lavora molto, magari dorme all’aperto e vive in posti freddi. Cordiali saluti
Giorgio
 Giorgio
Nel testo si parla di crocchette grain free a basso contenuto proteico. È quello che sto cercando, ma selezionando i vari prodotti proposti nel link, se è vero che il contenuto di cereali è relativamente basso la percentuale di proteine si attesta invece attorno al 30%. E non è una percentuale bassa. Mi è forse sfuggito qualcosa? Grazie.
Pagina:1
Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha