Il sovrappeso e l’obesità nel cane, cause e rimedi

06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 14-19 Sabato 9-13

Il sovrappeso e l’obesità nel cane, cause e rimedi

Il sovrappeso e l’obesità nel cane, cause e rimedi

 (0)    0

  Cane Alimentazione

Il sovrappeso e l’obesità nel cane, cause e rimedi

Il Sovrappeso E L’obesità Nel Cane, Cause E Rimedi

Il sovrappeso e l'obesità nel cane sono eventi sempre più diffusi che richiedono un'attenzione particolare: l'accumulo eccessivo di grasso nel corpo, infatti, può avere gravi ripercussioni sulla salute, sul benessere psicofisico e sull'aspettativa di vita del tuo migliore amico. I fattori all'origine del sovrappeso possono essere molteplici: vita sedentaria, sterilizzazione, età avanzata ed ereditarietà sono tra le cause che incidono maggiormente, ma l'alimentazione occupa, in tutti i casi, un ruolo preponderante.

Una dieta sbilanciata, con pasti troppo numerosi e ricchi di carboidrati, può indurre un rapido aumento di peso, ancor più se associata alla mancanza di esercizio fisico e a frequenti "bocconcini" fuori pasto. Per prevenire e combattere sovrappeso e obesità, quindi, occorre innanzitutto adottare un regime alimentare adeguato allo specifico fabbisogno nutrizionale del cane e favorire un corretto metabolismo attraverso alcune sane abitudini di vita.

 

I fattori che causano l'obesità nel cane

Nei cani, l'obesità è determinata molto spesso da apporto calorico eccessivo rispetto al reale fabbisogno energetico dell'organismo. Quando il metabolismo del cane non riesce a bruciare adeguatamente le calorie ingerite con il cibo, queste si trasformano in accumuli di grasso causando un progressivo aumento di peso.

Tra le più frequenti cause del sovrappeso si annovera anche la predisposizione genetica, che interessa in modo particolare alcune razze come il Cocker Spaniel, il Pastore Tedesco e tutti i Retriever. A ciò si aggiungono alcune terapie farmacologiche: i corticosteroidi, ad esempio, possono indurre un incremento dell'appetito e spingere il cane ad alimentarsi in quantità eccessiva.

Età, condizione ormonale e stato di salute, inoltre, espongono non di rado il tuo amico all'aumento di peso: molti cani, infatti, manifestano una tendenza ad ingrassare a partire dai 5 anni di età, dopo un intervento di sterilizzazione o in seguito a patologie che limitano la funzionalità motoria.

Il cane in sovrappeso: conseguenze e rischi per la salute

Il cane in sovrappeso: conseguenze e rischi per la salute

Proprio come accade agli esseri umani, il sovrappeso espone il cane a tutta una serie di problematiche in grado di compromettere seriamente la qualità della sua vita. Le articolazioni, già strutturalmente molto delicate, vengono gravate da un peso eccessivo e sviluppano, con il tempo, patologie dolorose e spesso invalidanti, come la displasia dell'anca, l'artrosi e l'osteoartrite. Il grasso in eccesso crea inoltre gravi scompensi metabolici, innalzando i valori di colesterolo e glicemia ed aprendo la strada a diabete, obesità e malattie cardiovascolari.

Il sovrappeso può ostacolare il normale funzionamento degli organi respiratori causando asma e altre complicazioni. Da non sottovalutare sono anche le implicazioni sull'apparato gastrointestinale: una dieta ricca di grassi e carboidrati, infatti, può mettere a dura prova le funzioni digestive causando sindromi da malassorbimento, spasmi, diarrea, stipsi, meteorismo e intolleranze alimentari.

 

Prevenire l'obesità del cane con una corretta alimentazione

Come far dimagrire un cane in sovrappeso?

Prima di tutto, mirando ad individuare le cause all'origine dell'aumento di peso. Qualsiasi sia il fattore determinante, però, per ripristinare il peso ottimale non è possibile prescindere da un'alimentazione sana e bilanciata. Per essere davvero corretta, la dieta ideale per il tuo cane deve prevedere una formulazione adeguata all'età, allo stile di vita e alle condizioni fisiche: per prevenire l'accumulo di grasso, infatti, l'apporto energetico deve sempre rispondere alle reali necessità dell'organismo.

La quantità del cibo e il numero delle somministrazioni, quindi, devono essere stabilite in base alle specifiche esigenze del caso: un cane sedentario che vive in casa, ad esempio, necessita di una dieta più leggera rispetto ad un esemplare che pratica molta attività fisica all'aperto. Decisamente da evitare, inoltre, sono gli snack, i biscotti e tutti quei "bocconcini" fuori pasto che appesantiscono la digestione e innalzano a dismisura l'apporto calorico.

 

Rimedi naturali: i cibi light e grain free

Uno dei rimedi più efficaci per il cane in sovrappeso è sicuramente una dieta secondo natura. Come il lupo, suo più diretto antenato, il cane è un carnivoro: il suo organismo, quindi, è naturalmente predisposto per l'assimilazione delle proteine. Il suo apparato digerente non possiede gli enzimi necessari alla digestione dei carboidrati: per questo, la somministrazione di una notevole quantità di cereali può causare cattiva digestione, malassorbimento e intolleranze alimentari. Allo stesso modo, un alimento troppo ricco di grassi può fornire un apporto calorico eccessivo e risultare altamente ingrassante.

I cibi light e grain free rappresentano in questo senso la scelta migliore. Con il loro ridotto apporto di grassi, gli alimenti light sono la soluzione ideale per i cani sterilizzati o geneticamente predisposti all'aumento di peso. I cibi grain free, invece, hanno una formulazione che esclude del tutto la presenza di cereali e altri carboidrati: il loro alto contenuto di proteine e di sostanze antiossidanti nutre il tuo cane in ogni fase della sua vita senza appesantirlo, prevenendo il sovrappeso e gli altri disturbi che derivano da un'alimentazione non congeniale.

Una moderata attività fisica può aiutare

Una moderata attività fisica può aiutare

Insieme ad una dieta equilibrata, l'esercizio fisico è fondamentale per mantenere in forma il tuo amico. Per produrre i benefici sperati, però, il movimento deve seguire un programma adeguato all'età e allo stato di salute. In presenza di obesità avanzata o particolari patologie, l'attività fisica deve essere eseguita sotto stretto controllo medico. In tutti gli altri casi è sufficiente seguire alcune semplici regole, come allungare i tempi della passeggiata quotidiana o portare il cane con sè più spesso durante le normali commissioni.

Fra le attività ginniche più salutari per il cane ci sono la corsa e il nuoto: soprattutto nella bella stagione, quindi, le gite fuori porta possono offrire al tuo cane molte occasioni per fare esercizio. Il movimento deve essere eseguito in modo moderato ma costante: per il suo benessere, ogni cane necessita di muoversi regolarmente ogni giorno per un lasso di tempo che può variare dai trenta minuti ad un'ora. Per i cani molto pigri, il gioco è sicuramente un buon sistema: il riporto, in questo senso, costituisce un notevole incentivo al moto.

 (0)    0

Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha