CHIUSURA ESTIVA: le spedizioni saranno sospese dalle ore 12.00 del 12 Agosto e riprenderanno regolarmente a partire da lunedì 29/08

06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 / 14-17

Micetto adottato con esami del sangue anormali, cosa fare?

Micetto adottato con esami del sangue anormali, cosa fare?

 (2)    3

  Gatto Veterinario

Buongiorno a tutti, ho appena adottato un micetto, Scottish fold maschio (allevamento serio, vaccinato chippato e con certificato di buona salute dei genitori) e apparentemente in buona salute.

Ieri era un po’ abbattuto con TC 40 C. Il veterinario gli ha fatto degli esami del sangue e i valori sono i seguenti (il micio è maschio e ha 3 mesi e 20 giorni).
-Hb 8 mg/dl
-GB 12.000
-Hct 22%
-GRC 6900
-RDW 29%
-Piastrine 259.000
-N 8940
-L2600
-M 460
-E 620
-B 120
-Reticolocitari 0,7% assoluti 46.400

Il mio veterinario dice che è un anemia moderata non rigenerativa che però in un gattino così piccolo può essere normale. Mi ha prescritto antibiotico (Enrocat x7 giorni e Fans meloxidyl x 5 gg, poi rivalutazione in ambulatorio).

A me spaventano un po’ questi valori, che per età mi sembrano piuttosto bassi, per cui chiedevo un vostro parere.

Grazie mille per chi mi saprà rispondere.

Una buona giornata a tutti voi.

Beatrice

Risposta Micetto adottato con esami del sangue anormali

Gentile Sig.ra Beatrice

I valori dei globuli rossi e dell'ematocrito sono effettivamente un po' bassi per un cucciolo tra i 3 e i 4 mesi di età. La cosa è un po' preoccupante considerando la febbre. Non saprei dire quale possa essere la causa, ma fra le prime ipotesi metterei le varia malattie infettive dei gatti. Le consiglierei di approfondire la diagnostica

Cordiali saluti

 (2)    3

  •  Commenti ( 3 )
giovanni mela
 giovanni mela
un anemia moderata non rigenerativa a quell'età potrebbe essere una segnale di peritonite infettiva, una malattia che i veterinari non curano per questioni legali pur esistendo la possibilità di salvarli, casomai contattami su facebook se servono altre informazioni
Fabio
 Fabio
Buongiorno. La presenza di febbre può essere indicativa di malattie infettive, anche se piccolo farei comunque test felv e fiv e ricerca per mycoplasma. Cordiali saluti
Beatrice
 Beatrice
Il mio veterinario non sembra molto propenso ad approfondire il quadro. Suggerisce di ripetere un emocromo dopo la terapia o di aspettare più avanti ancora, magari tra un mese? So che i test per FELV e FIV non sarebbero diagnostici prima dei sei mesi. Suggerisce di fare altri esami nell’attesa?
Pagina:1
Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha