Rinite del gatto, cosa fare

06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 14-19 Sabato 9-13

Rinite del gatto, cosa fare

Rinite del gatto, cosa fare

 (0)    0

  Gatto Veterinario

Buongiorno anche io sono disperata per il mio gatto di quasi sei mesi. Circa 15 giorni fa è stato contagiato dal gatto di mia figlia che presentava solo qualche starnuto.

Premetto che sono gatti che vivono in appartamento ed il piccolo ha avuto la peggio e il raffreddore è stato molto violento con febbre alta, vomiti, diarrea, ripetuti starnuti con scolo nasale, naso chiuso e tosse.

Dopo circa 15 giorni di antibiotico, antinfiammatorio e aereosol con solo soluzione fisioogica……. è stato meglio, ma gli starnuti si sono ripresentati più frequenti e accompagnati da spruzzi di sangue. L’ha rivisto il vet che sotto anestesia le ha fatto un prelievo di sangue per escludere FIV e FELV ed il test è risultato negativo.

Poi le ha controllato le narici con il tetroscopio ma non ha visto niente di anomalo . Sono disperata ,perchè ancora oggi continua a starnutire con sangue , cosa mi consigliate?

GRAZIE

Risposta

Gentile Sig.ra ***

Queste patologie caratterizzate da riniti in associazione con altri problemi (spesso congiuntivite, tracheiti ecc..) sono riferibili , come causa, a infezioni virali (Herpes e Calicivirus) o da Clamidie. In alcuni casi, soprattutto con le calici virosi possono assumere una gravità più marcata (come probabilmente è successo nel suo caso). Per proteggere i gatti da queste patologie sono disponibili appositi vaccini.

La terapia passa attraverso l’impiego di antivirali (Lisina , famciclovir) antibiotico (se presente scolo purulento o si sospetta una clamidia) in particolare tetracicline come la doxiciclina (nel caso della clamidia vanno fatte per circa 30 giorni) aerosol (generalmente si utilizza soluzione fisiologica per fluidificare il muco e umidificare la mucosa) eventuali altre terapie se si associa il problema a vomito, diarrea ecc...

La guarigione speso non è facile e tendenzialmente c’è il rischio di una cronicizzazione. In questo caso possiamo avere strascichi che vanno da saltuari starnuti fino ad una persistente rinite muco-purulenta. Nel suo caso rivaluterei l’impiego di aerosol, antibiotico ed eventuale antivirale. Potrebbe essere utile un tampone nasale per valutare la presenza di batteri e/o funghi (a volte il problema può complicarsi con una micosi).

Vista l’età del micio e la dinamica del problema ritengo poco probabili altre cause (neoplasie, polipi ecc...) ma non si posso escludere a priori.

Cordiali saluti

 (0)    0

Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha