Cane chiwawa di 1 anno con globuli bianchi alti

06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 14-19 Sabato 9-13

Cane chiwawa di 1 anno con globuli bianchi alti

Cane chiwawa di 1 anno con globuli bianchi alti

 (0)    0

  Cane Veterinario

Buongiorno la contatto per avere un suo parere a proposito del mio problema:

Ho un cane chiwawa che ha appena fatto 1 anno. Stava benissimo fino a tre settimane fa. Quando all'improvviso il cane incomincia ad essere mogio e a tremare. Allora ci siamo Recati dal veterinario quale ha notato che il cane aveva una temperatura di 41 pertanto ci ha consigliato un antibiotico (synulox associato al Metacam).

Dopo pochi giorni però il cane era sempre più spento e mangiava pochissimo e vomitava pertanto riportandolo dal veterinario e rifacendo l'emocromo si è' accorto che aveva ancora i globuli bianchi alti circa 30.000. Perciò mi ha dato un altro antibiotico (ronaxan).

Abbiamo anche fatto una ecografia totale X escludere ogni cosa, ed effettivamente dall'eco andava tutto bene.

Nel frattempo abbiamo finito la somministrazione del RONAXAN facendo ancora un emocromo X vedere se i globuli bianchi si fossero abbassati. Ma purtroppo anche stavolta erano alti ad 29.000. Il cane continua ad avere alti e bassi e mangia poco per lo più imboccato. Nel frattempo gli è' venuto il secondo calore della sua vita.

La veterinaria dispiaciuta ma volendo abbassare i globuli bianchi mi ha prescritto l'ultimo antibiotico (baytril) però purtroppo non vedo miglioramenti nel cane che risulta sempre mogio abbattuto senza forza e con poco appetito.

Mi dicono che non può essere nient'altro che stress oppure il calore. Ma a mio avviso X avere i globuli bianchi così alti vorrei sapere cosa posso fare X capire cos'ha e come curarla. Mi può aiutare?? La ringrazio tantissimo anticipatamente Saluti Prisca Inviato da iPhone Dott.ssa *** ***

Risposta

Gentile Dott.ssa ***

L'aumento dei globuli bianchi è un rilievo abbasta aspecifico, cioè può dipendere da molteplici fattori (infiammatori/infettivi/neoplastici) e va comunque interpretato insieme alla conta dei vari tipi di leucociti (neutrofili, linfociti, monociti, eosinofili e basofili) alla caratteristiche degli stessi e al resto dell'esame emocromocitometrico.

Inoltre nella ricerca del problema anche un biochimico completo con elettroforesi è indispensabile. Il calore, se di calore si tratta (direi di si se è stato esclusa la presenza di infezioni uterine con l'ecografia) non dovrebbe dare questi sintomi.

L'impiego di antibiotici può avere un senso se si evidenzia una causa batterica, altrimenti non ha molto senso. Quindi la cosa indispensabile è capire la causa del problema altrimenti è difficile poter fare una terapia

Cordiali saluti

 (0)    0

Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha