CORONAVIRUS: Spedizioni regolari. Possibili leggeri ritardi di 24/48 ore

06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 / 14-17

Gatto con problemi di forfora, cosa fare?

Gatto con problemi di forfora, cosa fare?

 (1)    2

  Articoli sul mondo del gatto - Accessori Giochi IgieneGatto Alimentazione  

Buonasera, sono cliente petshop e acquisto solitamente farmina crocchette arancia e pesce per i miei mici che sono anzianotti, dai 10 ai 13 anni; alcuni hanno problemi di forfora bianca che va e viene, li spazzolo, ho fatto analizzare il pelo alla mia veterinaria, tutto negativo; cosa mi consiglia di fare?

Il pelo è fitto, vorrei anche tosarli un po? 2 stanno sempre in casa, non so se con alimentazione si possa ridurre il problema, dopo che li spazzolo o li pulisco con le mani tirando via il pelo che sta mutando le mani sono un po' untuose.

Esiste una macchinetta per accorciare il pelo? Cosa posso fare? Ho provato anche con clorexiderm schiuma, ma nessun risultato, non capiamo cosa sia.

Lei cosa ne pensa, può dipendere da alimentazione? Però, su consiglio di veterinaria, da quando utilizzo farmina le feci sono bellissime, non emanano cattivo odore, la mia prima gatta che ha avuto questo problema la ho sottoposta ad esami per escludere diabete, tutto negativo.

Sono però in sovrappeso e non riesco a farli calare, e' utile tosarli?

Grazie, confido in sua risposta.

Lia

Risposta

Gentile Sig.ra Lia

Visto che le feci sono ottimali non cambierei alimentazione. Quello che farei è provare con un integratore per il pelo.

Per es. cutilen gatti o simili. In alternativa integratori di acidi omega 3 (per es omega pet). Tagliare i peli non è molto utile salvo che siano molto annodati.

Cordiali saluti

 (1)    2

  •  Commenti ( 2 )
Fabio
 Fabio
Gentile Sig.ra Antonietta. Per la dia gnosi di cheyletiella si esegue il c.d. scotch test cioè si pettina il gatto facendo cadere la forfora su un foglio di carta e quindi la si fa aderire su un tratto di scotch (avendo l’accortezza di utilizzarne uno molto trasparente). Vedere le cheyletielle muoversi (la c.d. forfora che cammina) non è poi cosi facile e se non si muove nulla non possiamo escludere l’infestazione. In caso di cheyletiella il gatto si tratta con comuni antiparassitari (gli stessi efficaci per le pulci). Nel caso invece si tratti di forfora bisogna capirne la causa (alimentazione scorretta, allergie ecc..) per trovare una corretta terapia. Qualunque collega è in grado di fare il test e fornirle poi una terapia adeguata. Cordiali saluti. Dott. Fabio Maria Aleandri - Medico Veterinario
Antonietta
 Antonietta
Salve, sul manto del mio gatto ho notato dei puntini bianchi, come posso capire se sia semplice forfora o Cheyletiellosi? Da quanto mi risulta se fossero acari dovrebbero essere in movimento, ma questi puntini osservandoli mi sembrano decisamente immobili. In entrambi i casi come potrei agire? Grazie
Pagina:1
Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha