06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 / 14-17

Insufficienza renale del gatto, cosa fare? Esempio pratico

Insufficienza renale del gatto, cosa fare? Esempio pratico

 (3)    15

  Gatto Veterinario

Salve,

ho portato il mio gatto (un europeo nero a pelo lungo di 10 anni) da un nuovo veterinario per un problema di lacrimazione ad un occhio e starnuti molto frequenti.

Inoltre, era mia intenzione effettuare una controllo clinico generale per monitorare la salute del mio micio, FIV positive e con una storia pregressa di diabete transitorio (risolto con insulina ed hill's w/d) e sofferenza renale poi rientrata con la semplice alimentazione.

Tuttora il micio è alimentato con cibo secco specifico per la funzionalità renale ( k/d hill's).

Dal referto delle analisi risultano alcuni valori fuori range:

CHCM(g/dl) 33.4 [29.0÷32.0]
CHDW(pg) 2.72 [1.70÷2.70]
HDW (g/dl) 2.77 [1.80÷2.70]
GGT(IU/L) 1.2 [0.0÷1.0]
Bilirubina totale 0.27 [0.17÷0.25]
(mg/dl)
Proteine totali(g/dl) 10.4 [5.8÷7.7]
Albumine(g/dl) 2.7 [2.8÷3.7]
Globuline (g/dl) 7.7 [2.9÷4.3]
Rapporto A/G 0.35 [0.6÷1.3]
Urea(mg/dl) 68 [29÷60]

CREATININA 2.50 [0.93÷1.70]

Magnesio 2.9 [1.8÷2.4]
Rapporto Na/K 32 [33÷42]
AMILOIDE SIERICA 71.8 [0.1÷0.5]
(ug/ml)

Elettroforesi
Globuline GAMMA 42.8 [15.0÷28.0]
(%)

Il veterinario mi ha consigliato di procedere con Ronaxan ( 1 compressa ogni 12 ore per 10 giorni) ed ENACARD ( 1 compressa e mezza ogni 12 ore) per ridurre l'amiloide sierica al fine di cercare di ristabilire, conseguentemente, la funzionalità renale.

Vorrei un vostro parere in merito.

Grazie infinite.

Risposta

Gentile Sig.ra Matilde

Le cose che si possono vedere dalle analisi sono diverse Per prima cosa  una insufficienza renale (CRE e Urea alti) i valori non sono molto alterati ed è compatibile con il fatto che il micio sia in terapia alimentare.

Poi si può vedere qualche problema epatico più specificatamente sembrerebbe alla vie biliari con bil.totale e Ggt un poco rialzati, comunque sono valori lievemente aumentati e andrebbero valutati nell’insieme dei parametri epatici.

I valori di Gammaglobuline alti in associazione a proteine totali alte e albumine basse indica un aumento marcato degli anticorpi e può associarsi a malattie infettive (nel suo caso potrebbe essere ricollegato alla FIV ma anche ad altre patologie)

L’amiloide sierica indica una marcata infiammazione. Si tratta infatti di un importante marker infiammatorio nel gatto e può aumentare in caso di venti traumatici, insufficienza renale, epatopatie, diabete, ostruzione delle vie urinarie, processi neoplastici.

Una patologia in cui aumenta in maniera particolarmente evidente (da 10 a 70 volte) è la FIP o peritonite infettiva . In corso di questa patologia aumentano anche in maniera marcata le gamma globuline.

Tuttavia si tratta di alterazioni che possono essere legate a molteplici fattori e non ci permettono di diagnosticare la FIP ma solo di prenderla in considerazione tra le diagnosi differenziali.  

Questo è quello che posso dire, tuttavia le alterazioni non sono specifiche di un particolare problema e non posso fare ulteriori valutazioni

Cordiali saluti

Dott. Fabio Maria Aleandri - Medico Veterinario

 (3)    15

  •  Commenti ( 15 )
Fabio
 Fabio
Gentile Sig.ra Giulia. Non so dirle molto così semplicemente dalla descrizione che fa. Certamente 6 anni è un po' presto per una insufficienza renale, ma non è un evento impossibile. Bisognerebbe saperne di più. Oltre alle analisi del sangue e delle urine , andrebbero fatti altri controlli (nel sangue SDMA , nelle urine Pu/cu , misurazione della pressione ed ecografia renale). Se intanto ha i risultati delle analisi me li mandi così forse posso dirle di più. Se c'è effettivamente un problema , si può cercare dio gestirlo , anche se tratta di una insufficienza renale cronica non esiste una terapia risolutiva, ma solo una di sostegno. Nelle forme acute invece qualcosa in più si può fare , soprattutto se si riesce a capire la causa. Cordiali saluti
Giulia
 Giulia
Buongiorno, mi scuso se disturbo. Volevo chiedere un vostro parere specialistico. La mia micia che ha 6 anni, settimana scorsa mostrava segni di inappetenza e troppo tranquillità. L'ho portata dalla veterinaria che ha trovato valori molto alti di creatinina nel sangue. Nelle urine invece niente di anomalo. Gli altri valori del sangue perfetti. Lei dice che ha un'insufficienza renale gravissima e praticamente dice che é incurabile. Io sono disperata, mi sembra strano che si sia ammalata così giovane di insufficienza renale e vorrei chiederle, visto che la mia veterinaria non si scosta dalla sua diagnosi infausta, se voi, che siete specializzati, avete qualche idea in più, potrebbe avere un'altra patologia che é curabile, esiste qualche farmaco efficace da consigliarmi, mi piacerebbe ricevere gentilmente un vostro parere. Un caro saluto e aspetto con ansia una vostra opinione. Giulia
Fabio
 Fabio
Buongiorno. L’ecografia renale può dirci molto o nulla purtroppo. I reni possono essere assolutamente normali ecograficamente e non funzionare e , d’altro canto, presentere delle anomali strutturali e funzionare ancora in maniera sufficiente. Probabilmente il collega ha visto delle alterazioni renali, ma non l’aspetto che chiamiamo a “rene gringo” o “end stage kidney” cioè la fase finale di una insufficienza renale cronica (penso intendesse questo) Se ha qualche immagine dell’ecografia potrei dirle qualcosa in più. Cordiali saluti. Dott. Fabio Maria Aleandri - Medico Veterinario
Erika
 Erika
mi scuso se disturbo sempre ma non ci capisco più nulla... dall'ecografia hanno detto tutto quello che non avrei mai voluto sentire... hanno detto che probabilmente un'infiammazione ha lasciato un insufficienza renale cronica perché i reni sono danneggiati... però ha detto che non è una insufficienza classica perche non sono cicatrizzati (e qualche giorno fa aveva detto anche perché non ha sintomi) che vuol dire... È un bene o non cambia niente? Nkn ci capiamo più niente...
Fabio
 Fabio
Buongiorno. Un danno acuto può residuare una lesione del rene così estesa da determinare un danno permanente, quindi una forma cronica, sull’evoluzione della quale è un po’ difficile fare previsioni. Le analisi ci dico che c’è un problema, e la sua gravità, ma non che problema sia e se si tratta di un problema acuto o cronico (almeno entro certi limiti) Riguardo a sintomi e analisi non è detto che le due cose vadano di pari passo.I sintomi possono migliorare prima delle analisi o possiamo avere anche reni alterati con analisi alterate e pochi sintomi (almeno nelle forme iniziali). Cordiali saluti
Erika
 Erika
Buonasera sì, bisogna aspettare le analisi... Però intanto, volevo chiedere ma permanente significa che, i reni non saranno più "perfetti" come prima ma si ferma lì o degenerativo quindi in fondo cronico? Poi al tatto ha ancora i reni un po' gonfi (poco)... Un'altra cosa che non capisco è che i sintomi erano diciamo scomparsi (almeno sembra) prima delle analisi che però sono risultate lo stesso alterate... Com'è possibile?
Fabio
 Fabio
Buongiorno. Qualche possibilità c’è , un danno acuto è sempre possibile. Se si dovesse trattare di quello la situazione dovrebbe migliorare velocemente con le terapie e rimanere poi stabile. Va considerato che anche un danno acuto potrebbe lasciare una lesione permanente . Per capirne un po’ di più bisogna ripetere le analisi e vedere come va. Cordiali saluti.
Erika
 Erika
Buonasera, grazie per la risposta, sì lo ha detto anche il veterinario... C'è un aggiornamento... Ci eravamo dimenticati un particolare da dire qui e al veterinario (non ci avevamo pensato) , Così, ieri, quando abbiamo iniziato la terapia, gli abbiamo detto che all'inizio beveva molto tanto che a volte beveva talmente tanto da vomitare (solo acqua eh! ) ora invece è da un po' di giorni (purtroppo non ricordiamo di preciso da quanto) che ci sembra che beva meno, lo avevamo notato già prima delle analisi... Il veterinario ci ha detto che era strano (forse per essere cronica) che fosse diminuita senza cure, allora magari potrebbe essere stato un caso acuto, anche se dai sintomi sembrava cronica, però magari non lo era, (non ricordo le parole precise, all'incirca)... Ci chiedevamo, quante possibilità ci sono che sia stato veramente un caso acuto, visto che sembrerebbe che il sintomo sia almeno migliorato?
Fabio
 Fabio
Buongiorno. Purtroppo quando compaiono i sintomi e diagnostichiamo una insufficienza renale cronica il problema è già presente da tempo e il danno renale piuttosto esteso. Le terapie possono rallentare il processo degenerativo, ma non interromperlo. La prognosi dipende da tanti fattori e può andare da 2-3 mesi a due anni . I parametri da valutare per una buona stadiazione e quindi per una terapia e prognosi sono azotemia, creatinemia , fosfatemia , esame delle urine con Pu/Cu (valutazione della proteinuria, pressione arteriosa sistemica , SDMA (una particolare analisi del sangue). Se ha in parte o in toto (sarebbe meglio averli tutti anche per la terapia) posso provare a stadiare il problema è dirle qualcosa in più sulla prognosi. Cordiali saluti. Dott. Fabio Maria Aleandri - Medico Veterinario
Erika
 Erika
scusi, volevo chiedere una cosa ... Ci siamo accorti che mio gatto beveva più di quello che beveva prima e dalle analisi è risultato che è insufficenza renale cronica... volevo chiedere una cosa che non sono riuscita a chiedere al veterinario (sono rimasta "ghiacciata" ): da quello che so con le cure si rallenta ma non si ferma!!, Siamo disperati
Pagina:12
Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha