Ipoalbuminemia o ipoproteinemia per un cane di 7 anni

06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 14-19 Sabato 9-13

Ipoalbuminemia o ipoproteinemia per un cane di 7 anni

Ipoalbuminemia o ipoproteinemia per un cane di 7 anni

 (1)    6

  Cane Veterinario

Ipoalbuminemia o ipoproteinemia per un cane di 7 anni

Ipoalbuminemia O Ipoproteinemia Per Un Cane Di 7 Anni

Salve vorrei un parere perché sono stato gia da 2 veterinari e non mi hanno risolto il problema del mio cane. Il mio cane di 7 anni 2 mesi fa si è gonfiato cone un pallone. L ho portato dal veterinario e mi hanno detto che era fuoriuscito del liquido. Non sanno come mai dopo 2 mesi ma sappiamo solo che se il valore dell albumina scende sotto 1.4 le esce il liquido e si rigonfia. L albumina si rialza con una trasfusione. Ma qui dopo 2 mesi siamo sempre punto e a capo. Mi fanno cambiare ogni settimana crocchette e medicinali. Non so piu come fare. Sapreste dirmi da cosa potrebbe dipendere tutto cio???il cane è molto vispo.

In allegato le mando tutte le analisi fatte questi 2 mesi. Grazie

 

Risposta

Gentile Sig.ra ***

Più che di ipoalbuminemia nel suo caso parlerei di ipoproteinemia in quanto ridotte sia albumine che globuline. Le cause più comuni di ipoprteinemia sono : emorragie, essudazioni da lesioni cutanee gravi, perdita enterica (enteropatia proteino- disperdente) o diluizioni (iperidratazione). Nel caso invece fosse presente solo ipoalbuminemia avremmo in primis preso in considerazione nefropatie proteino-disperdenti, epatopatie in stadio terminale, malnutrizione, ipoadrenocorticismo , vasculopatie (es: endotossiemie, setticemia, febbre da zecche, vasculopatie), aumento della pressione idrostatica (es: per ipertensione portale, insufficienza cardiaca congestizia destra) o versamento peritoneale.

Nel suo caso la prima cosa da controllare quindi è la presenza o meno di una patologia intestinale in grado di provocare una perdita di proteine. 

Generalmente queste si accompagnano a diarrea e/o vomito anche saltuari, ma in un piccolo numero di casi questi sintomi possono mancare. Leggendo le sue analisi le alterazioni sono compatibili con problemi intestinali cronici ( l'ipocolesterolemia e le alterazioni elettrolitiche). Le forme di patologia intestinale cronica legate a perdita di proteine sono tante. Una delle cause più comuni è la linfangiectasia (primaria o congenita frequente in Yorkshire terrier, Rottweiler, Shar pei e Soft Coated Wheaten Terrier o secondaria a patologie come flogosi intestinale, malattie infettive, ipertensione portale, ostruzione dei vasi linfatici, neoplasie che determinano dilatazione e rottura dei vasi linfatici con perdita proteica, lipidica e linfatica).

Altre possibili cause IBD , enterite eosinofilica, granulomatosa ecc.. Quindi escluse forme dovute a proteinuria (per questo deve eseguire un esame delle urine con valutazione della Pu/Cu) e insufficienza epatica (acidi biliari), mi orienterei sulla definizione della patologia intestinale. Quello che farei intanto è una ecografia. Questo esame se fatto bene , da un collega esperto e con una buona macchina ci permette una buona valutazione dell'intestino. In particolare è possibile visualizzare una linfangiectasia anche localizzata e altre alterazioni in gardo di confermare il problema intestinale. In alcuni casi può essere sufficiente, in altri casi è necessario procedere con una endoscopia e prelievi bioptici.

Come analisi in più farei un emocromo in laboratorio ver valutare eventuali anemie e i test di coagulazione (in quanto la carenza di proteine può portare a deficit coagulativi). La terapia dipende dal problema intestinale, per questo è necessaria una corretta diagnosi.

Cordiali saluti

 (1)    6

  •  Commenti ( 6 )
Pet Shop Store
 Pet Shop Store
Buonasera, Ho letto molto attentamente quello che ha scritto. Ci sono moltissimi pareri discordanti sull'utilizzo di SACCHAROMYCES BOLUARDII e non essendoci studi specifici sul reale effetto benefico in campo veterinario non mi sento di consigliarlo. Innanzi tutto può somministrare fermenti lattici NORMALIA che sono dei fermenti lattici con una marcia in più e poi polvere di carrube 2 cucchiaini da caffè al giorno. Per quanto riguarda la verdura non sono assolutamente d'accordo sul fatto di non utilizzarle perché la carota e la zucca si usano proprio in caso di diarrea. Piuttosto che il bovino che è una carne rossa e meno digeribile io darei carne di vitello ed il cuore sempre di vitello. I dosaggi sono comunque troppo bassi di proteine e troppo alti di carboidrati... in più inserirei mela, zucca e carota che fanno molto bene in caso di problemi intestinali, 1 cucchiaino di miele biologico e un pochino di yogurt magro. In più io in caso di feci molli somministro un infuso con cannella, basilico e zenzero. Il cane è normale che perda peso dato che fa feci molli. Spero di esserle stata di aiuto e di averle dato consigli che possano essere utili per far stare meglio il suo amato Labrador. Dott.ssa Valentina Maggio - Nutrizionista cane e gatto
Andrea
 Andrea
Buona sera, come prima cosa la ringrazio davvero molto per la Sua gentilissima risposta. Le spiego meglio. Il nostro è un labrador di 15 anni e 6 mesi, tenuto come un figlio in tutto e per tutto, nonostante abbia 1000 e piuù problemi di salute da anni. Abbiamo dovuto combattere con 5 polmoniti ab ingestis (fortunatamente tutte superate), combattiamo con il mega esofago, che gli è subentrato solo 5 anni fa ed ancora oggi non abbiamo saputo il motvo, soffre di compressione coxo femorale ed artrosi che da circa un mesetto gli impedisce di camminare sulle articolazione posteriori. Abbiamo fatto anche agopuntura. Ma ritornando al problema delle feci molli, la nutrizionista che lo seguiva (e che poi si è arresa), ci ho vietato frutta e verdura in quanto ha detto che essendo fibre, aumentavamo le feci molli, ci ha tolto pasta, riso, polenta e tutto ciò che ne deriva in quanto ha detto che provoca fermentazione e quindi non va bene. Le uova abbiamo provato a somministrarle, davo 2/3 albumi sodi al giorno nel cibo ma le feci rimanevano sempre molli e ci è stato detto di sospenderle in quanto non erano digeribili. Fino alla scorsa settimana, lo nutrivamo con 400 grammi di bovino abulto cotto e 100 gr di diaframma sempre di bovino, piu' 300 gr di patate lesse al giorno. Purtroppo da giovedì ha iniziato ad avere aria dall'ano, rumori di pancia e dolori non si sa bene dove che gli portano bava alla bocca. In questi casi diamo il cerenia e più o meno si calma. Ma dopo ore si ripetono. Stiamo anche somministrandomilicon compresse una mattino esera ma a dire il vero, senza grossi risultati. Da sabato, abbiamo provato a sostituire la proteina del bovino con quella del maiale, per vedere se la situazione potesse migliorare. In questi mesi di tortura, abbiamo dato tiorfix ogni otto ore senza avere risultati, loperamide mattino e sera e neppure così siamo riusciti a compattare le feci. Adesso sta prendendo la tilosina da 200 mg una mattino e sera da 15 giorni, abbiamo anche dato per 7 giorni il flagyl ma senza miglioramenti. A complicare il tutto, ad ottobre abbiamo avuto una cistite e prostatite da escherichia coli, peccato che il nostro cane è risultato essere antibiotico resistente a tutto fuorchè all'amicacina che, per l'età che ha, il veterinario, non ha voluto fare. Quindi abbiamo provato a combatterla con il Veraflox ad alto dosaggio per quasi 2 mesi ed il 27 dicembre la cistite era scomparsa. Purtroppo però, per scrupolo mio, 10 gg fa ho fatto ripetere esami urine, in quanto sentivo odore strano ed è risultato avere un tappeto di batteri e globuil bianchi (come può vedere dagli esami che le invio in allegato). Ho chiesto di fare cistocentesi per urocultura ma ad oggi non ho ancora gli esiti. Premetto, che d'ufficio a dicembre il cane è stato svermato con Milbemax blu. Il cane da 26 kg ora pesa 22 scarsi nonostante lo riusciamo ad alimentare ogni giorno. Quello che mi dispiace è che sambra quasi che essendo un cane ormai anziano non abbiano piu' la volontà di trovare soluzioni al problema e, mi creda, io una cosa del genere non la riesco ad accettare. Questo cane è la mia vita. Sono malata di cancro e lui è la sola cosa per cui mi alzo la mattina. Ho letto molto su internet, ho cercato e ricercato le risposte che ad oggi non trovo da nessuna parte, ho cercato farmaci, integratori, ma purtroppo io non ho le competenze che avete Voi dottori La sola cosa che sono riuscita a capire (e forse è anche sbagliata) è che magari al mio cane l'IT - IS potrebbe essere utile e che magari se provassi a dare del SACCHAROMYCES BOULARDII potrei aiutarlo, non lo so, non so più che fare. Ad oggi il mio cane, prende acido folico da 5 mg 2 compresse al giorno, tilosina da 200 mg 2 compresse al giorno, milicon gas 2 compresse al giorno, cereneia da 60 mg 1 compressa al giorno e flormidabil ultra 1 bustina la sera prima di dormire. Dottore finchè il mio cane vuole vivere (e mi creda, ha una forza ed una volontà incredibile), ho il dovere di non farlo soffrire, però mi trovo di fronte ad un muro e non so più che fare. Non voglio stare a guardare la sua fine senza far nulla. La ringraio per il tempo che ci ha dedicato e mi scuso per questa mia mail ma mi auguro con tutto il cuore che mi possa in qualche modo aiutare. Resto a disposizione per ogni chiarimento ed attendo con ansia una Sua cortese risposta. Saluti
Pet Shop Store
 Pet Shop Store
Gentile Andrea, Per questo problema di feci molli non avete provato a fare un esame delle feci per verificare che non ci siano parassiti oppure un test della giardia? Perché anche se il cane ha 16 anni può comunque prendere parassiti e la giardia. Per quanto riguarda il problema delle albumine, siccome stanno diminuendo in concomitanza alla somministrazione di un'alimentazione di una dieta casalinga ho l'impressione che la dieta possa avere delle carenze che provocano questo abbassamento. Vedo che la dieta è a base di bovino, patate e riso. Dovrei capire le quantità somministrate però già dalla composizione vedo che c'è un eccesso di carboidrati rispetto alle proteine (patate e riso). Per aumentare i livelli bisognerebbe innanzi tutto bilanciare meglio la dieta somministrando anche omega 3 ed omega 6 e poi frutta e verdura adatti al metabolismo del suo cane in relazione anche alla sua età ed al suo peso. Sicuramente una fonte preziosa di albumina è l'uovo che può dare all'occhio di bue e la cosa importante è che l'albume sia cotto. Quindi come prima cosa è importante fare l'esame delle feci e poi sistemare la dieta con l'aggiunta di uovo ed integratori specifici (olio di semi di lino, olio di salmone...). Dopo un po' di tempo ripete gli esami del sangue per vedere se la situazione è migliorata. Dott.ssa Valentina Maggio - Nutrizionista cane e gatto
Pagina:12
Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha