06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 / 14-17

Integrazione fra gatti difficile dopo la sterilizzazione, come fare?

Integrazione fra gatti difficile dopo la sterilizzazione, come fare?

 (3)    2

  Articoli sul mondo del gatto - Accessori Giochi Igiene

Gentile Dott. Aleandri

un mese fa ho adottato un secondo gatto (ha 7 mesi). L'integrazione fra i due mici è andata benissimo: nel giro di una settimana hanno socializzato e col passare del tempo si sono legati in modo sorprendente, al punto da trascorrere intere giornate insieme a giocare e a coccolarsi.

Il gatto più grande, addirittura, ha assunto un comportamento quasi "paterno" e protettivo nei confronti del piccolino. Ieri, però, questa situazione è radicalmente cambiata. Il piccolo, portato dalla nostra veterinaria per l'intervento di sterilizzazione, è stato fuori casa per un paio d'ore; da quando l'abbiamo riportato a casa, il fratello praticamente non lo riconosce più.

Gli ringhia, gli soffia, è aggressivo ( a volte anche verso noi umani) e, se il piccolo si avvicina troppo, urla come se fosse terrorizzato. Come spiegare questo cambio di comportamento? E soprattutto, come gestirlo? Grazie in anticipo per la sua gentile riposta.

Donatella

Risposta

Gentile Sig.ra Donatella

Non è infrequente quello che lei a osservato con i suoi gatti. Probabilmente l’altro micio sente odori estranei (soprattutto odori dell’ambulatorio) e/o percepisce un comportamento alterato del micio sterilizzato. Questo è sufficiente a volte per indurre una condizione di paura e nervosismo che, nei gatti, può facilmente sfociare in comportamenti aggressivi.

D’altro canto il soggetto operato si sente debole, vulnerabile ed è innervosito dagli effetti dell’anestesia (specialmente con alcuni anestetici come la ketamina) e può quindi, a sua volta, manifestare aggressività. In generale io sconsiglio di rimettere subito insieme un gatto appena sterilizzato con gli altri rimasti a casa. Meglio far passare 24-48 ore.

Generalmente il problema si risolve nel giro di 1-2 giorni. Nel frattempo è bene tenere i mici separati. Possono essere di aiuto i feromoni (per es. feliway friends diffusore ambientale). I feromoni aiutano ad avere una buona convivenza tra i mici in generale e, in particolare, in situazioni come quelle da lei descritte. Purtroppo a volte (raramente nella mia esperienza) il problema può persistere.

In quel caso è necessario un intervento di un collega esperto in problemi comportamentali, al fine di definire bene la situazione e mettere in atto le corrette terapie .

Cordiali saluti

 (3)    2

  •  Commenti ( 2 )
Fabio
 Fabio
Buonasera, per impedire che la gatta si irriti la ferita , tolga i punti e , nella peggiore delle ipotesi, si apra la ferita le alternative sono il collare Elisabetta (Collare a forma di cono che impedisce al gatti di leccarsi o, in alternativa, delle tutine da far indossare al gatto con lo stesso scopo. Può reperire questi presidi presso i negozi di articoli per animali. Cordiali saluti
Silvia
 Silvia
Buonasera la mia gatta di un anno oggi ha subito la sterilizzazione è tornata a casa alle 18 però da quando è arrivata a casa quando non dorme non fa altro che tirarsi i punti con i denti e ho davvero paura che si possa far male e aprirsi la ferita c’è qualche modo per coprire la ferita in modo non fastidioso per la gattina almeno durante la notte grazie. cordiali saluti
Pagina:1
Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha