SCONTO BENVENUTO 5% codice 6JSH9SV8

06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 / 14-17

Integrazione fra gatti difficile dopo la sterilizzazione, come fare?

Integrazione fra gatti difficile dopo la sterilizzazione, come fare?

 (9)    16

  Articoli sul mondo del gatto - Accessori Giochi Igiene

Gentile Dott. Aleandri

un mese fa ho adottato un secondo gatto (ha 7 mesi). L'integrazione fra i due mici è andata benissimo: nel giro di una settimana hanno socializzato e col passare del tempo si sono legati in modo sorprendente, al punto da trascorrere intere giornate insieme a giocare e a coccolarsi.

Il gatto più grande, addirittura, ha assunto un comportamento quasi "paterno" e protettivo nei confronti del piccolino. Ieri, però, questa situazione è radicalmente cambiata. Il piccolo, portato dalla nostra veterinaria per l'intervento di sterilizzazione, è stato fuori casa per un paio d'ore; da quando l'abbiamo riportato a casa, il fratello praticamente non lo riconosce più.

Gli ringhia, gli soffia, è aggressivo ( a volte anche verso noi umani) e, se il piccolo si avvicina troppo, urla come se fosse terrorizzato. Come spiegare questo cambio di comportamento? E soprattutto, come gestirlo? Grazie in anticipo per la sua gentile riposta.

Donatella

Risposta

Gentile Sig.ra Donatella

Non è infrequente quello che lei a osservato con i suoi gatti. Probabilmente l’altro micio sente odori estranei (soprattutto odori dell’ambulatorio) e/o percepisce un comportamento alterato del micio sterilizzato. Questo è sufficiente a volte per indurre una condizione di paura e nervosismo che, nei gatti, può facilmente sfociare in comportamenti aggressivi.

D’altro canto il soggetto operato si sente debole, vulnerabile ed è innervosito dagli effetti dell’anestesia (specialmente con alcuni anestetici come la ketamina) e può quindi, a sua volta, manifestare aggressività. In generale io sconsiglio di rimettere subito insieme un gatto appena sterilizzato con gli altri rimasti a casa. Meglio far passare 24-48 ore.

Generalmente il problema si risolve nel giro di 1-2 giorni. Nel frattempo è bene tenere i mici separati. Possono essere di aiuto i feromoni (per es. feliway friends diffusore ambientale). I feromoni aiutano ad avere una buona convivenza tra i mici in generale e, in particolare, in situazioni come quelle da lei descritte. Purtroppo a volte (raramente nella mia esperienza) il problema può persistere.

In quel caso è necessario un intervento di un collega esperto in problemi comportamentali, al fine di definire bene la situazione e mettere in atto le corrette terapie .

Cordiali saluti

 (9)    16

  •  Commenti ( 16 )
Fabio
 Fabio
Buonasera. E' normale che la madre inizi ad allontanarli a 6 mesi , devono iniziare a cavarsela da soli. Cordiali saluti
Adele
 Adele
Ora va meglio ..la ringrazio per il consulto .Unica cosa mi meraviglio come la madre dei 3 gattini di 6 mesi li soffia ..non mangiano assieme ,forse vuole separarsi ma allo stesso tempo li porta le prede ..tutto questo da 10giorni .Fino ad allora erano uniti e li puliva sempre ..cacciava solo il maschio più robusto forse perché non vuole la consanguinita'o semplicemente li vuole rendere indipendenti anche dal cibo ..che hanno tra l'altro sempre molto gradito .Uso Monge e crocchette ultima a volte cucina casalinga .La gattina sterilizzata sta bene è ho fatto di tutto per reinserirla mischiando gli odori ..in quanto loro si riconoscono soprattutto da quello.. La ringrazio nuovamente
Fabio
 Fabio
Buongiorno. Deve seguire le indicazioni del collega che ha sterilizzato la gatta. Può essere normale che per 1-2 giorni non mangiano , ma , per sicurezza, contatterei il collega per capire se c'è qualche problema. Cordiali saluti
Adele
 Adele
Salve!Riguardo a ciò che le avevo detto ,la gattina non ha molto appetito..quasi nulla ma per fortuna ha iniziato a bere.Mi spiace tanto vederla così perché mi sembra di averle tolto qualcosa che nessuno le potrà restituire .Purtroppo si doveva fare perché ne ho già quattro di gatti e l'ho separata da loro tenendola chiusa in casa dove non può per ancora un po'(spero si riprenda prestissimo)giocare fuori all'aperto ..sembra una prigione per lei anche se è per il suo bene .Se sta bene,secondo lei posso rimetterla fuori dopo 4 giorni di convalescenza??Oggi è il secondo .o meglio aspettare la settimana??Grazie tante
Fabio
 Fabio
Per l'antibiotico non dovrebbero esserci problemi a darlo a stomaco vuoto, comunque può provare con qualcosa di appetitoso. Lo deve comunque prendere. Cordiali saluti
Adele
 Adele
Grazie 1000 per il consiglio .I fratellini che sono 2 non hanno problemi ad avvicinarla ,invece la madre,forse perché più grande ,le soffia di brutto ..ma credo che appena l'odore svanisce anche sua madre l'accettera'a patto che non si dimentichi di lei ...È stata operata ieri ma non tanto mangia e beve ..le ho messo un po' di zimil per darle dei liquidi e dovro'darle antibiotico ma spero che mangi altrimenti non so se darlo a stomaco vuoto .Al massimo posso provare con qualche bastoncino al salmone che le piace tanto ..vediamo come va .Se non mangia non do antibiotico??Mi è stato consigliato di darglielo .grazie
Fabio
 Fabio
Buongiorno. Purtroppo può succedere che un gatto al ritorno a casa dopo un intervento (ma a volte anche dopo una visita) possa non essere accettato da altri felini conviventi. Le cause posso essere varie, l'odore può essere una buona motivazione, ma anche la presenza di collari Elisabetta (se presenti) oppure può dipendere dal gatto operato che, sentendosi debole o semplicemente intontito , può mandare messaggi negativi agli altri. Generalmente è solo una questione di tempo perchè torni l'armonia nel gruppo. La cosa migliore è inizialmente, tenere separati i mici e poi cercare , con molta calma e dandogli i loro spazi e tempi , di riabilitarli alla convivenza. L’impiego di feromoni può aiutare , esistono delle formulazioni apposite che riducono l'ansia e favoriscono la convivenza. Raramente gli equilibri sono così alterati da non permettere il ritorno alla normale convivenza. In questi casi è bene chiedere l'aiuto di un collega esperto di problemi comportamentali. Cordiali saluti
Adele
 Adele
Salve !'Ho sterilizzato una gattina di 6 mesi ..la madre non la riconosce .Cosa posso usare per toglierle l'odore di ambulatorio da addosso?Vivono in giardino ma la gattina è in casa con me ora,'ovviamente. Sono preoccupata quando uscirà fuori ..spero che la madre la riconosca .grazie
Consulente Felino Simona Bosio
 Consulente Felino Simona Bosio
Buongiorno Valentina, spesso capita che i Gatti "non si riconoscono" dopo essere stati dal veterinario, sia per una questione di odori strani e diversi, sia perchè emettono feromoni dello stress in maniera molto forte, che causa conflitti verso gli altri Gatti. Solitamente è meglio prevenire questa eventualità con accorgimenti appositi per limitare lo stress che porta il veterinario, ma se ormai il danno è fatto la cosa migliore è analizzare la situazione e quindi prendere i giusti accorgimenti in base al comportamento delle Gatte coinvolte. In alcuni casi questa situazione di tensione tende a regredire nel giro di pochi giorni, se così non fosse puoi contattarci per una Consulenza personalizzata direttamente dal sito a questo link: www.sosgatto.com/contatti I miei migliori auguri. Simona Bosio - Consulente Felino
Valentina
 Valentina
Buongiorno dottore,ho fatto sterilizzare le mie 3 gattine 5 giorni fa e purtroppo una di loro continua da quel momento a soffiare e ringhiare contro le sorelline con le quali prima conviveva quotidianamente con amore ...cos è successo? Come posso " sistemare" le cose? Grazie
Pagina:12
Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha