06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 / 14-17

Integrazione fra gatti difficile dopo la sterilizzazione, come fare?

Integrazione fra gatti difficile dopo la sterilizzazione, come fare?

 (9)    6

  Articoli sul mondo del gatto - Accessori Giochi Igiene

Gentile Dott. Aleandri

un mese fa ho adottato un secondo gatto (ha 7 mesi). L'integrazione fra i due mici è andata benissimo: nel giro di una settimana hanno socializzato e col passare del tempo si sono legati in modo sorprendente, al punto da trascorrere intere giornate insieme a giocare e a coccolarsi.

Il gatto più grande, addirittura, ha assunto un comportamento quasi "paterno" e protettivo nei confronti del piccolino. Ieri, però, questa situazione è radicalmente cambiata. Il piccolo, portato dalla nostra veterinaria per l'intervento di sterilizzazione, è stato fuori casa per un paio d'ore; da quando l'abbiamo riportato a casa, il fratello praticamente non lo riconosce più.

Gli ringhia, gli soffia, è aggressivo ( a volte anche verso noi umani) e, se il piccolo si avvicina troppo, urla come se fosse terrorizzato. Come spiegare questo cambio di comportamento? E soprattutto, come gestirlo? Grazie in anticipo per la sua gentile riposta.

Donatella

Risposta

Gentile Sig.ra Donatella

Non è infrequente quello che lei a osservato con i suoi gatti. Probabilmente l’altro micio sente odori estranei (soprattutto odori dell’ambulatorio) e/o percepisce un comportamento alterato del micio sterilizzato. Questo è sufficiente a volte per indurre una condizione di paura e nervosismo che, nei gatti, può facilmente sfociare in comportamenti aggressivi.

D’altro canto il soggetto operato si sente debole, vulnerabile ed è innervosito dagli effetti dell’anestesia (specialmente con alcuni anestetici come la ketamina) e può quindi, a sua volta, manifestare aggressività. In generale io sconsiglio di rimettere subito insieme un gatto appena sterilizzato con gli altri rimasti a casa. Meglio far passare 24-48 ore.

Generalmente il problema si risolve nel giro di 1-2 giorni. Nel frattempo è bene tenere i mici separati. Possono essere di aiuto i feromoni (per es. feliway friends diffusore ambientale). I feromoni aiutano ad avere una buona convivenza tra i mici in generale e, in particolare, in situazioni come quelle da lei descritte. Purtroppo a volte (raramente nella mia esperienza) il problema può persistere.

In quel caso è necessario un intervento di un collega esperto in problemi comportamentali, al fine di definire bene la situazione e mettere in atto le corrette terapie .

Cordiali saluti

 (9)    6

  •  Commenti ( 6 )
Fabio
 Fabio
Gentile Sig.ra Francesca. Non è raro che succeda quello che mi descrive , nella maggior parte dei casi, passato qualche giorno la situazione si tranquillizza. Probabilmente dipende dagli odori e il problema svanisce con la scomparsa degli stessi. Cordiali saluti
Francesca
 Francesca
il mio gatto di 8 mesi è stato sterilizzato l'altro ieri,appena arrivato a casa l'altro gatto ha continuato a soffiare e ringhiare. andavano d'accordo prima e giocano spesso insieme,è perché sentr altri odori?
Fabio
 Fabio
Gentile Sig. Angelo. Non so quale possa essere il problema della gatta, ma considerando che stà male da una decina di giorni almeno (conti anche i giorni che non è tornata) deve portarla urgentemente in visita da un collega. Cordiali saluti
Angelo
 Angelo
Buonasera, volevo chiedere :sono 6 giorni che la mia gatta fatta sterilizzare circa un mese fa dopo 2 mesi dal parto, che non mangia , è dimagrita, se mangia qualcosa lo vomita!! Volevo chiedere , possibile cge è andata in depressione? Prima di questo era molto attenta ai suoi mici non mangiava lei x far nutrire loro, dovevo farla mangiare dopo che avevano finito i piccoli , e ogni giorno era così , poi non l’ho vista x circa 5 giorni come scomparsa nel nulla , poi è ritornata e come le dicevo i sintomi sopra va così da 5/6 giorni? Gli sto dando le vitamine a pomata e le pasticche THERIOS 75 mg, forse ha infezioni intestinali , posso fare altro? Grazie mille anticipatamente Buonaserata e buonanotte
Fabio
 Fabio
Buonasera, per impedire che la gatta si irriti la ferita , tolga i punti e , nella peggiore delle ipotesi, si apra la ferita le alternative sono il collare Elisabetta (Collare a forma di cono che impedisce al gatti di leccarsi o, in alternativa, delle tutine da far indossare al gatto con lo stesso scopo. Può reperire questi presidi presso i negozi di articoli per animali. Cordiali saluti
Silvia
 Silvia
Buonasera la mia gatta di un anno oggi ha subito la sterilizzazione è tornata a casa alle 18 però da quando è arrivata a casa quando non dorme non fa altro che tirarsi i punti con i denti e ho davvero paura che si possa far male e aprirsi la ferita c’è qualche modo per coprire la ferita in modo non fastidioso per la gattina almeno durante la notte grazie. cordiali saluti
Pagina:1
Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha