Perché i gatti fanno le fusa, curiosità sul mondo del gatto

06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 14-19 Sabato 9-13

Perché i gatti fanno le fusa, curiosità sul mondo del gatto

Perché i gatti fanno le fusa, curiosità sul mondo del gatto

 (3)    1

  Articoli sul mondo del gatto - Accessori Giochi Igiene

Lo straordinario mondo della comunicazione felina: le fusa del gatto

Quello dei gatti è un mondo straordinario e incomprensibile per chi non ha a che fare quotidianamente con questi animali. Sono tanti i modi che i gatti utilizzano per comunicare ma, senza dubbio, le fusa sono uno dei aspetti più particolari e misteriosi del mondo del gatto per noi umani. Il comportamento del gatto sovverte sempre le logiche comuni, non è mai prevedibile e spesso coglie di sorpresa gli esseri umani, che non sono in grado di decifrarlo. Tuttavia, quando i gatti fanno le fusa, tutti associamo questo comportamento a un'espressione di piacere e di apprezzamento da parte del gatto nei confronti di un atteggiamento di un essere umano.

Ma è davvero così? In realtà, le fusa del gatto sono da decenni al centro di tantissimi studi in merito, condotti da professori ed esperti che vogliono capire di più su questa peculiarità felina. Infatti, se l'esempio più vicino all'uomo di animale che fa le fusa è il gatto, in realtà questo comportamento è stato riscontrato anche in altri felini non domestici, come per esempio il ghepardo, facente parte della cosiddetta famiglia dei gatti ruggenti.


perché il gatto fa le fusa

Cosa sono le fusa del gatto e come fanno i gatti a fare le fusa?

Alla domanda 'cosa sono le fusa del gatto?' non è semplice dare una risposta, dal momento che il meccanismo alla base di questo comportamento non è ancora ben chiaro per gli studiosi. Nello specifico, infatti, ancora non è stato individuato il meccanismo specifico che porta il gatto a produrre questo tipo di suoni. Non si sa nemmeno se ci sia un organo che concorre in via predominante a questo comportamento del gatto o se, invece, si tratta di una concorrenza di diversi organi.

L'ipotesi più accreditata in tal senso sostiene che le fusa siano originate dalla vibrazione delle corde vocali ma, soprattutto, dai muscoli della laringe, che dilatandosi e contraendosi provocano delle vibrazioni percettibili dall'orecchio umano. Si tratta di un movimento intermedio tra l'inspirazione e l'espirazione, che ha una frequenza di vibrazione molto variabile, compresa tra le 25 e le 150 vibrazioni al secondo. Questi risultati sono stati ottenuti mediante alcune rilevazioni elettromiografiche, che hanno però sottolineato il fatto che le fusa possono essere di tanti tipi diversi. Questa rilevazione permette di avvalorare la tesi secondo cui ciascun gatto emetta le fusa in un modo proprio, sebbene alla base ci siano comunque meccanismi similari.

Tuttavia, è stato dimostrato che anche altri fattori possono influenzare il tono e la produzione delle fusa da parte del gatto, in particolare l'età e lo stato d'animo, nonché la qualità della sua salute e la vicinanza con l'umano. Sono stati rilevati anche dei casi in cui uno stesso gatto abbia modificato la frequenza di vibrazione delle sue corde vocali e, quindi, il tono delle fusa, in base all'umano che aveva vicino.

Il mondo del gatto è un universo straordinario, in gran parte inesplorato per l'uomo, alla continua ricerca di segreti e di comportamenti che possano spiegare con maggiore chiarezza l'approccio di questo animale con l'uomo e le sue abitudini. Le curiosità sui gatti sono da sempre tantissime e attirano l'attenzione anche degli studiosi, affascinati da un felino domestico ma indipendente come questo.


Perché i gatti fanno le fusa?

Un'altra domanda a cui è difficile dare una risposta scientifica certa è perché i gatti fanno le fusa. Come abbiamo detto prima, il mondo del gatto è avvolto da una fitta coltre di mistero. L'unica certezza, in questo caso, è che le fusa del gatto sono effettivamente un sistema di comunicazione adoperato da questo felino.

C'è chi dice che quando i gatti fanno le fusa è perché stanno provando un piacere e vogliono renderne partecipe il loro umano. Eppure, non sempre è così, visto che i gatti sono soliti fare le fusa anche quando sono malati e quando hanno qualche problema. Inoltre, chi vive con un gatto e presta attenzione, si può facilmente rendere conto che i cuccioli dei gatti fanno le fusa anche durante la suzione del latte materno. Qualcuno dirà che lo fanno perché stanno comunicando una sensazione di piacere e di benessere nell'allattamento ma, in realtà, non è proprio così, dal momento che è stato dimostrato che l'atto delle fusa dei mici mentre vengono allattati serve più che altro a comunicare alla loro genitrice che tutto sta procedendo bene e che loro si stanno nutrendo correttamente.

Noi siamo abituati a sentire soprattutto le fusa dei gatti adulti quando li accarezziamo o quando si avvicinano al loro umano per chiedere qualche coccola. In questo caso, c'è una sensata manifestazione di piacere nel ricevere quanto desidera ma, in realtà, non è l'unico motivo per i quali i gatti fanno le fusa. Ancora è da capire quali siano i meccanismi psicologici che inducono l'animale a emettere questo suono così particolare e resta ancora da individuare il motivo per il quale solo i gatti siano in grado di avere un controllo così preciso e volontario della glottide, delle corde vocali e della laringe. Certamente fa parte del sistema comunicativo di questo tipo di felini ma ciò non è sufficiente a spiegare un meccanismo così complesso e articolato come quello delle fusa. Le fusa del gatto hanno ben più di un significato e non è sempre facile interpretarle, anzi, è più difficile di quanto non si pensi.


Tutti i felini fanno le fusa?

Sebbene il gatto non sia l'unico felino conosciuto in grado di fare le fusa, affermare che tutti i felini facciano le fusa sarebbe sbagliato. Oltre al ghepardo, di cui abbiamo accennato precedentemente, anche la lince e il puma possono emettere questo particolare suono. Questi sono tre grandi gatti ruggenti ma il loro meccanismo di fusa si differenzia nettamente rispetto a quello dei gatti. In quei tre grandi felini, infatti, le fusa vengono emesse esclusivamente in fase di espirazione, mentre il gatto è in grado di emettere questo suono in maniera continuativa, anche senza aprire la bocca. Per esempio, è stato dimostrato che i gatti non sono in grado di miagolare mentre stanno mangiando ma sono perfettamente capaci di mangiare e di fare le fusa contemporaneamente. Questo implica un meccanismo di produzione differente tra queste specie animali, che probabilmente si spiega con un'anatomia differente del tubo esofageo e degli organi che lo compongono.



fusa del gatto

Il significato delle fusa del gatto

Per capire perché il gatto fa le fusa, è necessario capirne il significato. Per le fusa del gatto, il significato dev'essere contestualizzato in base a numerosi fattori. Come accennato prima, infatti, il gatto può fare le fusa in tantissimi momenti diversi, non accomunabili.

Analizzando caso per caso le fattispecie più comuni che vedono il gatto emettere questo suono così particolare, in cima alla lista c'è senza dubbio il momento delle coccole. E' opinione comune che il gatto, quando lo si accarezza su sua richiesta o, comunque, quando lui ha voglia di ricevere qualche coccola, emette dei suoni che da noi umani vengono considerati un'espressione di piacere. A costo di causare un dispiacere in tantissimi amanti dei gatti e in tutti coloro che convivono con questo felino regalo, quest'affermazione è vera solo in parte. E' stato dimostrato, anche in seguito a studi condotti su animali che vivono in natura, che le fusa non solamente un modo per dimostrare affetto e per ringraziare l'umano ma sono soprattutto uno strumento attraverso il quale il gatto vuole comunicare un senso di protezione. L'intento principale del gatto, infatti, è quello di creare un rapporto di fiducia con il mondo esterno, quindi anche con l'umano, comunicandogli la sua voglia di protezione.

Al di là di questo, che è il comportamento che maggiormente associamo quando ci riferiamo alle fusa del gatto, ci sono tantissimi altri momenti in cui un gatto è solito fare le fusa. Tornando per un attimo ai piccoli cuccioli di gatto, chi ha potuto assistere almeno una volta al miracolo della vita che si è compiuto in questi animali, ha avuto modo di accorgersi che appena nascono, prima ancora di miagolare, i gattini fanno le fusa. Riflesso incondizionato o reale volontà di comunicazione? Nessuno può saperlo ma nel momento in cui il micio fa le fusa, la mamma risponde emettendo lo stesso identico verso. Coincidenze? Impossibile, nel mondo animale certe coincidenze non esistono ma sono frutto di meccanismi precisi, anche se involontari. Le fusa, un gatto femmina, le fa anche mentre partorisce e certamente non si può dire che in quel caso si tratti di una manifestazione di piacere. Piuttosto, secondo gli studiosi, si tratterebbe di un meccanismo di auto consolazione, quasi di rilassamento, che induce l'animale a raggiungere una condizione di momentaneo benessere. E' anche per questo motivo che non sono rari i casi in cui si possono percepire le fusa di un gatto sul punto di morte: alcuni studiosi stanno studiando questo comportamento in relazione a una possibile emissione di una secrezione da parte di alcune ghiandole poste sulla glottide, che possa indurre il gatto a scaricare la tensione accumulata e, quindi, a rilassarsi.

Appare evidente, dunque, che il gatto sia un animale fortemente contraddittorio ma, d'altronde, chi convive quotidianamente con questo felino sa perfettamente che le sue reazioni e i suoi comportamenti vanno interpretati e non sempre è semplice riuscire a individuare perfettamente quello che il gatto ci vuole dire, anzi, è più difficile di quanto non si creda. Non si impara mai a conoscere un gatto e se ci si limita a considerare le fusa col significato esclusivo di manifestazione di piacere, sicuramente non si è sulla buona strada.


Come interpretare le fusa del gatto?

Bisogna partire dal presupposto che ogni umano impara a conoscere il suo gatto e viceversa. Quando un gatto fa le fusa, l'umano che vive con lui quasi sempre riesce a capire cosa l'animale vuole comunicargli, perché si crea un meccanismo di comunicazione quasi telepatica, che dà un grosso aiuto all'umano che vuole interagire col felino. Essendo il gatto un animale molto contraddittorio, è semplice cadere in inganno ma ci sono alcuni segnali che potrebbero aiutare l'umano a capirlo.

Quando i gatti fanno le fusa senza che ci siano apparentemente motivi, magari mentre sono sdraiati in un rifugio o in una cuccia, è necessario prestare la massima attenzione perché potrebbe essere il segno che l'animale sta subendo un malessere. Ovviamente, questo non è l'unico motivo per il quale un gatto fa le fusa ma è senza dubbio importante avere maggiori attenzioni verso la sua salute e, nel caso in cui si dovessero riscontrare altre anomalie, si dovrebbe contattare il medico curante. Durante l'allattamento dei cuccioli è normale che sia i mici che che la madre emettano le fusa, così come è normale che un gatto faccia questo suono mentre mangia o mentre, come si suol dire, "fa la pasta".



curiosità sui gatti, le fusa dei gatti

Effetto delle fusa del gatto sulla salute dell'uomo

Sono tante le leggende legate alle fusa del gatto ma alcune hanno un fondamento scientifico e psicologico di cui è importante tenere conto.
Partendo dal presupposto che l'atto delle fusa porta dei benefici notevoli al gatto, non solo dal punto di vista psicologico ma anche fisico, ci sono alcune fattispecie che rendono questo suono benefico anche per l'uomo.

Nello specifico, infatti, non tutti sanno che mediamente le fusa del gatto hanno la stessa frequenza della musica classica, nota per le sue doti rilassanti e terapeutiche. Cosa significa questo? Che quando un gatto fa le fusa, stargli vicino può dare un contributo importante al buon umore, avendo importanti effetti antidepressivi. Clinicamente parlando è noto il fatto che la salute psichica dell'uomo tragga giovamento dall'esposizione a suoni a determinate frequenze, che rientrano in pieno in quelle emesse dai gatti, che viaggiano tra 20 e 140 Hz. Un medico francese ha dimostrato che il classico suono delle fusa del gatto viene percepito in maniera positiva dall'ippocampo, la ghiandola del cervello che produce la serotonina, ossia l'ormone del buon umore che ha effetti benefici anche sulla qualità del sonno.

Se, quindi, a livello psicologico vivere con un gatto può essere fonte di grandi benefici, c'è chi dice che anche a livello fisico l'uomo potrebbe trarre giovamento dalla vicinanza con questo animale. Secondo alcuni studi veterinari, l'atto delle fusa indurrebbe il gatto a produrre una maggiore quantità di minerali, aumentandone la concentrazione e incentivando così la guarigione in caso di displasie e fratture. Sull'uomo, invece, l'effetto benefico delle fusa sulle guarigioni ossee sarebbe da ricercare nelle basse frequenze di alcune di queste emissioni, quelle comprese tra 25 e 50 Hz, che possono aiutare a lenire il dolore causato da fratture ossee o da lesioni tendinee. D'altronde, anche un vecchio adagio anglosassone fa riferimento a questo beneficio: "Metti un gatto che fa le fusa e una manciata di ossa rotte e vedrai che le ossa guariranno!"

 (3)    1

  •  Commenti ( 1 )
Cristina
 Cristina
Sempre molto interessanti i vostri articoli, non sapevo che dietro le fusa ci fosse un mondo. Ho scoperto un'altra cosa nuova sul mio felino casalingo!
Pagina:1
Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha