06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 14-19 Sabato 9-13

Problemi di relazione fra un gatto adulto ed un gattino nuovo. Come farlo accettare a casa?

Problemi di relazione fra un gatto adulto ed un gattino nuovo. Come farlo accettare a casa?

 (0)    0

  Articoli sul mondo del gatto - Accessori Giochi Igiene

Buongiorno, ho un gatto persiano esotico di 5 anni. Da circa una settimana me ne hanno dato uno persiano di 18 mesi con cui si sono subito soffiati. Ora non si soffiano più ma sono due maschi castrati, domanda x che quello di 5 anni ha istinti sessuali essendo maschi?

Il piccolo ha paura tende a nascondersi e di notte miagola, cosa possiamo fare x migliorare la situazione?

Cordiali saluti ***

Risposta

Gentile Sig.ra ***

Il fatto che maschi castrati tentino di accoppiarsi con femmine sia intere che sterilizzate è abbastanza frequente. In ugual misura è frequente che due maschi sterilizzati si montino tra di loro. Le cause di questo comportamento non sono ancora ben definite. Esistono diverse ipotesi e probabilmente dipende da più fattori combinati tra di loro.

Intento va ricordato che i maschi castrati continuano a produrre piccole quantità di testosterone e che , a volte , i valori possono essere sufficientemente elevati da indurre comportamenti tipici dei maschi interi.

Un’altra ipotesi indica questi comportamenti come un segno di dominanza . In altri casi potrebbe dipendere dalla frustrazione di non potersi accoppiare con una femmina (per es. dopo un tentativo fallito).

Un’altra ipotesi è che montare un altro gatto possa in qualche modo inibirlo ad accoppiarsi a sua volta con una femmina. Meno probabili l’ipotesi che i gatti scambino gatti maschi castrati o molto sottomessi o con pochi ormoni per femmine o che si tratti di una specie di gioco.

Nel suo caso specifico penso che il problema sia legato alla territorialità e alla dominanza. Evidentemente il maschio anziano non ha accettato bene il nuovo arrivato (cosa purtroppo frequente nei gatti) e sta cercando di sottomettere il nuovo venuto.Quest’ultimo è invece spaventato e cerca di nascondersi. Una situazione di questo genere non è facile da gestire.

Il mio consiglio è di rivolgersi ad un collega esperto nella gestione dei problemi comportamentali dei gatti in maniera da fare una approfondita e completa analisi della situazione e definire una corretta strategia di intervento

Cordiali saluti

 (0)    0

Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha