06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 / 14-17

Sterilizzazione del cane, pro e contro. Un esempio pratico

Sterilizzazione del cane, pro e contro. Un esempio pratico

 (3)    2

  Cane Veterinario

Buongiorno,
Io ho un bulldog francese femmina di 9 mesi, ed ha avuto il suo primo ciclo oggi!
Vorrei chiedere se è meglio sterilizzarla oppure no? Se non la sterilizzo devo per forza accoppiarla?

Risposta

Buongiorno

Sterilizziamo le cagnoline per essenzialmente tre motivi: evitare gravidanze , prevenire patologie uterine e (anche se con molti punti interrogativi) ridurre l'incidenza di tumori mammari.

Tuttavia esistono anche degli effetti negativi, tra i principali incontinenza urinari (intorno al 15% dei casi soprattutto per sterilizzazioni precoci) e aumento di incidenza di alcuni tumori per es emangiosarcoma o, nelle razze giganti sterilizzate prima della fine dello sviluppo , osteosarcoma. In linea di massima i vantaggi sono superiori agli svantaggi, ma andrebbe valutato caso per caso (in base all'età, alla razza ecc..).

Nel caso del bulldog c'è poi il problema della sindrome brachicefalica , cioè di quella serie di anomalie del naso, palato molle e laringe , tipiche della razza. Va detto che non è impossibile anestetizzar un bulldog, tutt'altro, ma è bene affidarsi ad un anestesista esperto.

In molti casi si può poi abbinare la chirurgia correttiva dei difetti sopracitati con la sterilizzazione (la scelta comunque va sempre presa caso per caso). Se poi si decide di non sterilizzarla non è affatto necessario farla accoppiare.

Questo vale in tutti i casi , ancor di più nel bulldog dove il parto naturale è praticamente impossibile e risulta necessario il cesareo programmato.

Ne parli bene con il collega che ha in cura la cagnolina in maniera da soppesare bene i pro e i contro per poter prendere una decisione definitiva ed efficace.

Cordiali saluti

 (3)    2

  •  Commenti ( 2 )
Fabio
 Fabio
Buongiorno, se sta facendo cortisone è normale che urini di più , però non capisco perché il cortisone dopo una chirurgia. Sicuramente se il collega le ha prescritto cortisone esiste una motivazione che io , non sapendo nulla del cane e della sua situazione, non so dirle. Se non si tratta di cortisone ma , come penso , di un antinfiammatorio non steroideo è meno normale. In tutti i casi ricontatti il collega che l’ha operato è lui che sa il perché della terapia e la situazione della cagnolina. Cordiali saluti. Dott. Fabio Maria Aleandri - Medico Veterinario
Valeria
 Valeria
Buonasera martedì ho operato di ovariosterectomia la mia cagnolina di 1 anno e mezzo sta facendo antibiotici tramite puntura e cortisone e urina spesso
Pagina:1
Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha