SCONTO BENVENUTO 5% codice 6JSH9SV8

06-9471293 349-1863345 - Lun e Ven 9-13 / 14-17

Le principali malattie del gatto, conoscerle per riconoscerle

Le principali malattie del gatto, conoscerle per riconoscerle

 (0)    0

  Gatto Veterinario

Conoscere le principali malattie del gatto è il primo passo per riconoscerle e curarle.

Oggi, ogni proprietario ha a disposizione due formidabili difese per la salute del proprio gatto: 

- trattamenti farmacologici sempre più efficaci;

- soluzioni nutrizionali specifiche per il supporto delle terapie.

Il veterinario di fiducia rappresenta in tal senso un punto di riferimento imprescindibile; ma è dall'osservazione del proprietario che inizia tutto il percorso di diagnosi e di trattamento.

Solo chi vive con il gatto giorno dopo giorno, infatti, può accorgersi di tutti quegli indizi che segnalano la presenza di una patologia, cronica o transitoria che sia.

                     Gatto e salute, le problematiche più diffuse

Gatto e salute, le problematiche più diffuse

La resistenza fisica del gatto è ormai proverbiale: tuttavia, alcune parti del suo corpo possono manifestare una spiccata vulnerabilità nei confronti di diverse malattie.

Le cause sono di varia natura: predisposizione genetica, alimentazione scorretta, postumi di un intervento chirurgico, traumi, forte stress psicofisico, età avanzata, condizioni ambientali non ottimali.

Tra i più comuni squilibri del gatto troviamo la sensibilità intestinale, dalla quale possono scaturire problematiche più serie come le intolleranze e le allergie alimentari. Tali disturbi vengono favoriti da una dieta sbilanciata, da un deficit del sistema immunitario o dal consumo di alimenti non congeniali (come il pane, la pasta, i dolci, i sughi).

Molto diffuse sono anche le patologie del gatto provocate da alterazioni del metabolismo e da squilibri della glicemia: stiamo parlando del diabete e dell'obesità.

Queste due condizioni possono essere congenite; non di rado, però, hanno la loro origine nel sovrappeso e, quindi, nell'assunzione di alimenti ipercalorici o ad alto indice glicemico (come alcuni cereali), ma anche in un'eccessiva sedentarietà.

L'insufficienza renale, invece, si riscontra spesso nei gatti anziani anche se, come molte altre malattie del gatto, può colpire soggetti di tutte le età. Questa problematica insorge quando le unità funzionali del rene (i "nefroni") smettono di svolgere una regolare attività di filtraggio.

Alla lista delle principali malattie del gatto bisogna aggiungere anche le affezioni urinarie, come le struviti e i calcoli. La comparsa di tali patologie è agevolata da alcuni particolari fattori quali la sterilizzazione (che rende le vie urinarie più delicate) e la scarsa assunzione di liquidi.

                                          Come capire se il gatto è affetto da una patologia?

Come capire se il gatto è affetto da una patologia?

Grazie ai moderni trattamenti veterinari che associano l'azione dei farmaci agli apporti di una dieta mirata, tutte queste malattie del gatto possono essere controllate in modo da garantire al gatto la migliore qualità della vita.

Nei casi più fortunati, è possibile ottenere una regressione o addirittura la risoluzione della patologia.

A tale scopo, una diagnosi tempestiva risulta determinante. Per questo, non trascurare mai anche il più piccolo segnale che possa apparire anomalo o sospetto.

In particolare, presta attenzione a sintomi come l'aumento esponenziale della sete, una quantità eccessiva di urina, il pelo in cattive condizioni, un prurito continuo, diarrea e/o vomito frequenti, la letargia e la stanchezza, la debolezza degli arti posteriori, le ossa deformate, l'inappetenza o al contrario una fame smodata, il sangue nelle urine, le difficoltà nella minzione, un forte dimagrimento.

Occhio anche ai cambiamenti radicali nel comportamento: un gatto solitamente tranquillo che diventa molto ansioso o un soggetto vivace che piomba improvvisamente nell'apatia sono eventi che non vanno assolutamente sottovalutati. 

Se noti uno o più segnali di questo tipo, rivolgiti immediatamente al veterinario.

Tali problemi, infatti, non si risolvono spontaneamente e non possono essere gestiti senza opportuni trattamenti medicali. 

Inoltre, la maggior parte di queste malattie tende ad aggravarsi con il passare del tempo. Oltre a renderne più difficile il controllo, ciò comporta conseguenze spesso dolorose o addirittura letali per il gatto.

 (0)    0

Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha